Car pooling anche a Pescara per Ligabue

Parte il car pooling anche a Pescara per il concerto di Ligabue il prossimo 2 agosto. La data è unica in Abruzzo, del Tour Stadi 2010 di Ligabue, che attraverserà l’Italia. Oltre ad impegnarsi attivamente a favore dell’ambiente, Ligabue anche questo anno ha scelto di aderire al progetto “Impatto Zero”, che servirà a compensare l’anidride […]

Parte il car pooling anche a Pescara per il concerto di Ligabue il prossimo 2 agosto. La data è unica in Abruzzo, del Tour Stadi 2010 di Ligabue, che attraverserà l’Italia. Oltre ad impegnarsi attivamente a favore dell’ambiente, Ligabue anche questo anno ha scelto di aderire al progetto “Impatto Zero”, che servirà a compensare l’anidride carbonica emessa dal suo tour con la creazione di una foresta di 218.700mq in Costa Rica, pari ad oltre 31 volte lo stadio di San Siro. Oltre a ciò il musicista promuove attraverso i suoi canali ufficiali l’utilizzo dei mezzi pubblici per raggiungere gli stadi e incentiva il car-pooling (l’uso collettivo dell’auto) invitando a condividere l’auto con amici o altri fan attraverso un progetto costruito su misura. Collegandosi a Lifegate, Ligachannel o direttamente a Tandemobility (il sito ufficiale del software utilizzato per l’iniziativa) è possibile iscriversi ad una community che permette a persone che compiono lo stesso percorso a orari compatibili di comunicare tra loro e organizzarsi. Una volta iscritti si può offrire o richiedere un passaggio per raggiungere lo stadio dove si terrà il concerto. La pratica del condividere l’auto è molto diffusa nei paesi del nord Europa e negli Stati Uniti, dove esistono associazioni specifiche e dove la pratica è prevista anche nella segnaletica stradale, con tanto di corsie preferenziali autostradali riservate esclusivamente ai veicoli di carpooling. In Italia il fenomeno è ancora in fase embrionale, ma sta diventando una tendenza: aziende come l’Enel hanno lanciato da poco il carpooling per i propri dipendenti, mentre le Autostrade Italiane effettuano uno sconto sulla A8 e A9 per le auto con 4 passeggeri a bordo.