Prosegue monitoraggio Prefettura. Tensostruttura a Montereale, molti hanno dormito in auto

Continua l’allerta delle istituzioni e degli amministratori sulla situazione che si è creata dopo che nell’ambito dello sciame sismico nella zona del comune di Montereale si sono registrate numerose scosse, alcune anche di entità preoccupante. Stamani in Prefettura è proseguito il continuo monitoraggio della situazione con il prefetto, Giovanna Iurato, in contatto continuo con i […]

Continua l’allerta delle istituzioni e degli amministratori sulla situazione che si è creata dopo che nell’ambito dello sciame sismico nella zona del comune di Montereale si sono registrate numerose scosse, alcune anche di entità preoccupante. Stamani in Prefettura è proseguito il continuo monitoraggio della situazione con il prefetto, Giovanna Iurato, in contatto continuo con i sindaci dell’Alta Valle dell’Aterno e con le forze dell’ordine. Nel pomeriggio, su iniziativa della Protezione Civile regionale potrebbe essere montata in uno spazio del territorio di Montereale una tensostruttura attrezzata per favorire l’aggregazione delle persone soprattutto nelle ore notturne. Infatti nelle ultime due notti nei comuni dell’Alta Valle dell’Aterno moltissime persone hanno dormito all’interno delle proprie auto. La paura e l’incubo di una scossa forte, peraltro non esclusa dagli esperti sentiti nella giornata di ieri, è tornata anche nel capoluogo dove molte persone hanno mostrato preoccupazione e paura. Anche nell’ufficio del Commissario per la ricostruzione, Gianni Chiodi, c’é la massima allerta anche in questo caso i contatti con le forze dell’ordine e le istituzioni sono continui.