Treno speciale in arrivo a Parigi

A breve arriveranno a Parigi, dopo un viaggio durato oltre 36 ore. Hanno viaggiato su un treno speciale, partito giovedì sera da Reggio Calabria e che lungo la strada, risalendo l’Italia, è riuscito ad accogliere un totale di 670 viaggiatori. La loro missione sarà ora quella di diffondere un messaggio di pace a tutte le […]

Bambini in missione di paceA breve arriveranno a Parigi, dopo un viaggio durato oltre 36 ore. Hanno viaggiato su un treno speciale, partito giovedì sera da Reggio Calabria e che lungo la strada, risalendo l’Italia, è riuscito ad accogliere un totale di 670 viaggiatori. La loro missione sarà ora quella di diffondere un messaggio di pace a tutte le persone che incontreranno. Sono i piccoli protagonisti del pellegrinaggio Unitalsi “Bambini in missione di pace”, che quest’anno ha chiamato a raccolta 1.200 persone, di cui 350 bambini. “Sul treno – racconta il presidente dell’Unitalsi, Antonio Diella – i bambini hanno giocato e si sono divertiti con gli animatori. E’ stato un treno speciale, simile a una piccola città. C’era un vagone giochi e c’era pure un vagone destinato alla messa, che abbiamo celebrato ieri pomeriggio. I bambini non si sono affatto annoiati, grazie al lavoro dei volontari che li hanno saputi intrattenere, ma grazie anche alla loro fantasia e al loro entusiasmo per questa nuova avventura”. La maggior parte dei bambini, tutti tra i 2 e i 14 anni, ha viaggiato su questo treno, ma altri arriveranno a Parigi in aereo, come ad esempio i pellegrini siciliani. Il gruppo più numeroso è partito dalla sezione Romana Laziale, 65 bambini, a seguire le Marche con 40 piccoli pellegrini. Dalla Calabria sono partiti in 20, dalla Basilicata in 10, dalla Puglia in 25, dalla Campania in 28, dal Molise in 14, dall’Abruzzo in 13, dalla Toscana in 15, dall’Emilia Romagna in 33, dal Triveneto in 24, dalla Liguria in 12, dalla Lombardia in 20, dal Piemonte in 10.