Domenica, “Montecitorio a porte aperte”

Domenica, “Montecitorio a porte aperte”, l’iniziativa della Camera dei deputati che prevede l’apertura del Palazzo alle visite del pubblico, una volta al mese. L’accesso sarà possibile dalle ore 10,30 alle 16 (ultimo ingresso alle ore 15,30). La visita si svolge per gruppi e ogni partecipante dovrà essere munito di un biglietto che avrà ritirato, gratuitamente, […]

camera-dei-deputati1jpgDomenica, “Montecitorio a porte aperte”, l’iniziativa della Camera dei deputati che prevede l’apertura del Palazzo alle visite del pubblico, una volta al mese. L’accesso sarà possibile dalle ore 10,30 alle 16 (ultimo ingresso alle ore 15,30). La visita si svolge per gruppi e ogni partecipante dovrà essere munito di un biglietto che avrà ritirato, gratuitamente, lo stesso giorno della visita, presso l’Infopoint (via Uffici del Vicario, angolo via della Missione) che sarà aperto fin dalle 9,30. Ciascun visitatore potrà richiedere, fino a esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario di visita compreso tra le 10,30 e le 16. I possessori dei biglietti sono tenuti a presentarsi all’ingresso di piazza Montecitorio dieci minuti prima dell’orario indicato sul biglietto; dopo l’ingresso del rispettivo gruppo, non sarà comunque consentito l’accesso di eventuali visitatori in ritardo rispetto all’orario indicato. In piazza Montecitorio, alle 11,00, si svolgerà il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri. L’esibizione sarà diretta dal Maestro Massimiliano Ciafrei. In particolare, il programma prevede brani di: Domenico Fantini (Fiamma – Marcia Militare); Leonhard (Principe Eugenio – Marcia); J. P. Sousa (Semper Fidelis – Marcia); Giuseppe Verdi (Và Pensiero – Dall’Opera “Nabucco”); J. P. Sousa (Stars And Stripes Forever); Edward Elgar (Pomp And Circumstance March); Alessio Olivieri (Inno di Garibaldi); Gioachino Rossini (Guglielmo Tell); Giuseppe Verdi (Aida – finale II parte I); Luigi Cajoli (Vecchia Marcia D’Ordinanza – Marcia dei Carabinieri Reali); Luigi Cirenei (La Fedelissima – Marcia d’Ordinanza dell’Arma dei Carabinieri). La visita, guidata e per gruppi, si snoda lungo un itinerario storico-artistico che comprende tra l’altro: l’Aula, con i pannelli del Fregio di Sartorio che decora l’emiciclo illustrando le vicende epiche del popolo italiano e recentemente restaurati; il Velario, imponente decorazione liberty di circa 800 metri quadrati in rovere di Slavonia, vetro colorato e ferro; il Transatlantico, salone che deve il suo nome all’illuminazione a plafoniera, caratteristica delle navi transoceaniche; il Corridoio dei busti e alcune tra le più belle sale di rappresentanza.