Serie A: la Roma non molla, batte il Milan 2-0

 La Roma ha steso al tappeto il Milan con 2-0. Ai bianconeri non basterà neanche vincere in casa del Sassuolo lunedì, per lo scudetto la Juve può attendere. Un paio di certezze, però, l’anticipo dell’Olimpico le ha segnate: a cominciare dal record di punti assoluto nella storia giallorossa (85, meglio di Capello e Spalletti), per finire con la […]

roma La Roma ha steso al tappeto il Milan con 2-0. Ai bianconeri non basterà neanche vincere in casa del Sassuolo lunedì, per lo scudetto la Juve può attendere.
Un paio di certezze, però, l’anticipo dell’Olimpico le ha segnate: a cominciare dal record di punti assoluto nella storia giallorossa (85, meglio di Capello e Spalletti), per finire con la crisi infinita del Milan di Seedorf.

Spettacolare è stato il primo gol del match, con Pjanic che parte palla al piede puntando la porta, salta nell’ordine Muntari, Montolivo e Rami con quattro tocchi e solo davanti ad Abbiati lo batte di piatto. Il raddoppio di Gervinho, in tap in dopo un tiro di Totti respinto da Abbiati.

Rudi Garcia,  sulla partita vinta dalla sua Roma contro il Milan, esalta Pjanic per il gol e fa un paragone pesante: “Una giocata simile deve fare il giro del mondo, come se fosse stato segnato da Maradona”. Ma i complimenti sono per tutti i giocatori: “Nainngolan sul piano fisico è un mostro. Su quello tecnico può migliorare, soprattutto quando è stanco. Dodò? Lui è stato fuori tanto e aveva quindi bisogno di giocare per ritrovare il ritmo. Ce l’ha fatta. Totti spesso è venuto a centrocampo e per i centrali avversari non è facile affrontare la mia squadra senza un riferimento davanti”.