Mediterraneo: affonda barcone con 400 migranti

Ancora una tragedia dell’immigrazione: al largo delle coste della Libia un barcone con 400 persone è affondato e sono già dieci i morti avvistati e recuperati, in base alle informazioni che stanno emergendo in questi minuti. Le autorità marittime italiane sono state informate dall’equipaggio di un rimorchiatore al servizio di alcune piattaforme petrolifere che si trovano a […]


evento sar zeffiroAncora una tragedia dell’immigrazione: al largo delle coste della Libia un barcone con 400 persone è affondato e sono già dieci i morti avvistati e recuperati, 
in base alle informazioni che stanno emergendo in questi minuti. Le autorità marittime italiane sono state informate dall’equipaggio di un rimorchiatore al servizio di alcune piattaforme petrolifere che si trovano a 50 miglia dalle coste della Libia e a 100 miglia da Lampedusa e ora stanno lavorando senza sosta per i soccorsi. Al momento sarebbero 240 le persone salvate.

Ieri la notizia diffusa da Al Arabiya di un’altra imbarcazione carica di migranti affondata al largo delle coste di Tripoli. Il bilancio delle vittime, secondo quanto ha riferito il governo libico, è di almeno 40 morti. Una notizia che in realtà sarebbe di 4 giorni fa, come ha scritto ieri in un tweet la portavoce dell’Unhcr Carlotta Sami: “Lo avevo segnalato: sono più di 120 in diversi naufragi i morti al largo della Libia da fine aprile”. Morti a cui si vanno ad aggiungere quelli di oggi.