Il Pino di Aleppo “coricato” di Pescara candidato a Monumento Naturale simbolo dell’Abruzzo

Il grande successo della manifestazione Green Day e Mamma Day 2015 organizzato dall’associazione Abruzzo Live il 9 e 10 maggio 2015 nel Parco dell’ex-caserma Di Cocco a Pescara ha portato importanti novità sul piano della tutela e conservazione di uno dei più affascinanti e interessanti alberi monumentali d’Abruzzo: il Pinus halepensis “coricato” presente nel parco […]

Il grande successo della manifestazione Green Day e Mamma Day 2015 organizzato dall’associazione Abruzzo Live il 9 e 10 maggio 2015 nel Parco dell’ex-caserma Di Cocco a Pescara ha portato importanti novità sul piano della tutela e conservazione di uno dei più affascinanti e interessanti alberi monumentali d’Abruzzo: il Pinus halepensis “coricato” presente nel parco cittadino. Una svolta che va a coronare il fruttuoso impegno delle associazioni ecologiste Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio (Co.N.Al.Pa.) ONLUS e Pro Natura Abruzzo che, con il loro staff di esperti naturalisti e paesaggisti, sono riusciti a valorizzare mediaticamente il grande albero facendolo conoscere il più possibile non solo in Abruzzo ma anche in tutta Italia.

Durante la manifestazione del 9 e 10 maggio, grazie ad Abruzzo Live questo albero è stato trasformato nella “star” per eccellenza delle due giornate, diventando location per fotografie di gruppo ed educazione ambientale. Gli esperti delle associazioni Pro Natura Abruzzo e Co.N.Al.Pa. Onlus hanno  anche svolto delle visite guidate a gruppi di visitatori e turisti per far vedere da vicino il Pino “coricato”, spiegandone le caratteristiche botaniche e la storia di “albero coraggioso” sopravvissuto agli eventi della natura e all’incuria degli uomini.

Il fascino di questo albero straordinario ha colpito anche il Presidente della Provincia di Pescara Antonio De Marco e l’Assessore Regionale ai Parchi e alle Riserve Donato di Matteo che hanno avuto modo di visitarlo nella mattinata del 9 maggio. Nella serata del 10 maggio è stato lo stesso Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso ha visitare il grande albero. Entrambi gli esponenti della Giunta Regionale hanno espresso pubblicamente il proprio interesse a tutelare il pino “coricato” per trasformarlo in un monumento naturale simbolo dell’Abruzzo.

Tanto interesse verso il Pino “coricato” anche dall’Amministrazione Comunale di Pescara, dall’Assessore ai Parchi e Verde Pubblico Adelchi Sulpizio e dall’Assessore alla Qualità Ambientale e Patrimonio Paola Marchegiani che desiderano valorizzare l’albero come un monumento verde della città di Pescara.

Da subito, le Associazioni Abruzzo Live, Co.N.Al.Pa. Onlus e Pro Natura Abruzzo si sono messe a lavoro sulla proposta di Monumento Naturale che sarà presentata in contemporanea con la scheda di identificazione per il censimento nazionale degli alberi monumentali riferito alla Legge n.10 del 24 gennaio 2013 e al Decreto Legislativo del 23 ottobre 2014.  La proclamazione di Monumento Naturale avviene tramite decreto del Presidente della Giunta Regionale con riferimento all’Art. 25 della Legge n.38 “Legge quadro sulle aree protette della Regione Abruzzo”.