Gaza: nel 2014 crimini di guerra bilaterali

Che nella guerra tra israeliani e palestinesi, entrambe le fazioni si siano macchiate di colpe importanti e per questo non siano facilmente assegnabili le etichette di vittima e carnefice è una realtà sulla quale gli esperti di geopolitica sono ormai abbastanza unanimemente concordi. E oggi anche l’Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite) fornisce il suo autorevole […]

Che nella guerra tra israeliani e palestinesi, entrambe le fazioni si siano macchiate di colpe importanti e per questo non siano facilmente assegnabili le etichette di vittima e carnefice è una realtà sulla quale gli esperti di geopolitica sono ormai abbastanza unanimemente concordi. E oggi anche l’Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite) fornisce il suo autorevole contributo a questa teoria. Tanto Israele che i gruppi armati palestinesi potrebbero aver commesso “crimini di guerra” un anno fa, nel corso della guerra combattuta intorno e all’interno della Striscia di Gaza: è quanto emerge dal rapporto d’inchiesta delle Nazioni Unite, diffuso a Ginevra e che fa un resoconto di devastazione e sofferenza umana “senza precedenti”.

La Commissione indipendente d’inchiesta delle Nazioni Unite sul conflitto a Gaza nel 2014 sostiene di aver raccolto “informazioni sostanziali che mettono in evidenza possibili crimini di guerra commessi da Israele e dai gruppi armati palestinesi”.