Ligabue canterà in salentino alla “Festa della Taranta”

Uno degli eventi più importanti dell’estate della musica italiana sarà il mega concerto di Luciano Ligabue, in programma alla fine della stagione, il prossimo 19 settembre, in quel di Campovolo, a Reggio Emilia. Un evento che ha già raccolto una massiccia adesione da parte dei fan dell’artista di Correggio, che hanno già acquistato più di […]

Uno degli eventi più importanti dell’estate della musica italiana sarà il mega concerto di Luciano Ligabue, in programma alla fine della stagione, il prossimo 19 settembre, in quel di Campovolo, a Reggio Emilia. Un evento che ha già raccolto una massiccia adesione da parte dei fan dell’artista di Correggio, che hanno già acquistato più di 100 mila biglietti per il concerto evento.  In attesa però, di quella che probabilmente sarà una delle serate più importanti della sua pluridecennale carriera musicale, Ligabue sarà ospite, il prossimo 22 agosto, a Melpignano, in Salento, per la “Notte della Taranta”, il più grande festival di musica popolare d’Europa, che quest’anno giunge alla 18esima edizione.

Il rocker emiliano ha risposto affermativamente all’invito rivoltogli dal Maestro Phil Manzanara e interpreterà, per la prima volta, alcuni brani della tradizione popolare salentina, scelti proprio dallo stesso Manzanara, esibendosi in questo, per lui, inedito e affascinante dialetto. “Sono onorato e felice per la richiesta di Phil Manzanara”, ha fatto sapere il “Liga” attraverso i canali dei suoi social network. “Farò del mio meglio nel rispetto di una tradizione musicale così importante”.

Nel frattempo, funziona a pieno regime la macchina organizzativa in vista dell’evento del 19 settembre, che festeggerà i 25 anni di carriera di Ligabue, iniziata nel 1990, con l’album che porta il suo nome. Il concerto celebrerà anche il ventesimo anniversario dell’album “Buon Compleanno Elvis”, maggior successo discografico della carriera del “Liga” e i dieci anni dal primo storico evento ambientato a Campovolo. Nell’occasione, Ligabue ripercorrerà sul palco tutta la sua carriera, in quello che sarà per lui il concerto più lungo di sempre e nel quale sarà accompagnato dalle varie band che si sono alternate al suo fianco nel corso di questi 25 anni di successi.