Premio Marciano: in scena gli oscar dello sport abruzzese

Vincenzo Vivarini, allenatore del Teramo Calcio, originario di Atri, e artefice della storica promozione della squadra biancorossa in serie B ha vinto il riconoscimento come sportivo abruzzese dell’anno e sarà premiato nel corso dell’undicesima edizione del Premio Marciano, la cui cerimonia si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio prossimi a Ripa Teatina. Il riconoscimento, […]

Vincenzo Vivarini, allenatore del Teramo Calcio, originario di Atri, e artefice della storica promozione della squadra biancorossa in serie B ha vinto il riconoscimento come sportivo abruzzese dell’anno e sarà premiato nel corso dell’undicesima edizione del Premio Marciano, la cui cerimonia si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio prossimi a Ripa Teatina. Il riconoscimento, intitolato alla memoria del grande pugile americano, originario della Provincia di Chieti, premia ogni anno i migliori atleti e uomini di sport abruzzesi.

Questa mattina, a Pescara, in Regione, c’è stata la presentazione della manifestazione da parte dell’assessore allo Sport, Silvio Paolucci, del sindaco di Ripa Teatina, Ignazio Rucci, e dell’assessore comunale riprese, Gianluca Palladinetti. L’edizione di quest’anno sarà aperta dopodomani, domenica 28, da una gara ciclistica, “III trofeo Rocky Marciano Bike” che animerà il centro cittadino a partire dalle ore 9.00. In serata, alle 19.30, la sala espositiva della torre di Porta Gabella ospiterà l’inaugurazione della terza edizione della mostra d’arte contemporanea “Ripa Teatina terra di campioni: incontro tra arte e boxe”. Martedì 30, alle 20,30, in piazza Marconi, presso il Convento, concerto musicale dell’Orchestra giovanile di fiati “C.Monteverdi” di Ripa Teatina ed a seguire i primi premi: all’ingegner Gino Paolini, costruttore canadese di fama internazionale, il premio Rocky Marciano, e quello alla carriera al telecronista RAI, Gianfranco Mazzoni. Poi la presentazione del libro “Rocky Marciano – The King” con l’autore Giuliano Orlando.

Ospiti della manifestazione saranno Rocky Marciano Junior, figlio di Rocky Marciano, Yochanan Marcellino, presidente della casa di produzione cinematografica “City of Peace films”, che sta realizzando un film sulla vita del grande Rocky, e l’indimenticato campione del mondo dei pesi medi junior e riprese di nascita, Rocky Mattioli. La serata clou principale sarà quella del primo luglio che vedrà tra i premiati, sempre in piazza Marconi, il tecnico Vivarini, la campionessa di pugilato, Simona Galassi, il presidente della GM Cycling Team, Gabriele Marchesani, e, nelle categorie riservate agli sport di squadra, la società Teramo calcio, la società Impavida Ortona, protagonista nella A2 di volley, il Pescara calcio a 5 neo campione d’Italia, e, infine, lo stesso Giuliano Orlando, come autore del miglior libro sportivo dell’anno.

“È innegabile che il premio Rocky Marciano possa essere considerato uno degli eventi di spicco a livello regionale – ha affermato l’assessore Silvio Paoluccisia per la qualità delle iniziative che gli organizzatori propongono ogni anno sia per la grande storia sportiva del personaggio cui è dedicato. Come Regione, nonostante le difficoltà di bilancio, – ha proseguito – abbiamo deciso di rifinanziare la legge 20 dopo uno stop di ben quattro anni. Siamo convinti – ha rimarcato l’assessore – che questo sia il contenitore adeguato per venire incontro alle esigenze finanziarie di manifestazioni come questo importante premio di Ripa Teatina che unisce arte, musica e sport in un connubio ideale. Dobbiamo solo aggiornare la normativa visto che la legge che, peraltro, è fatta molto bene, risale al 2000″.