Rassegna stampa del 28 giugno 2015

Repubblica,prima. EUGENIO SCALFARI. Il dubbio di Amleto che dilania noi e l’Europa. Il massacro in Tunisia, gli attentati in Francia, le stragi degli Emirati, l’atteggiamento sempre piu’ ambiguo della Turchia, la lotta tra sunniti e sciiti, il Califfato che prospera sul terrorismo dilagante, locale o eterodiretto, rendono piu’ che mai attuale il dubbio di Amleto: […]

Repubblica,prima. EUGENIO SCALFARI. Il dubbio di Amleto che dilania noi e l’Europa. Il massacro in Tunisia, gli attentati in Francia, le stragi degli Emirati, l’atteggiamento sempre piu’ ambiguo della Turchia, la lotta tra sunniti e sciiti, il Califfato che prospera sul terrorismo dilagante, locale o eterodiretto, rendono piu’ che mai attuale il dubbio di Amleto: essere o non essere. Ma chi deve porsi questa domanda? Certamente – e per prima – deve porsela l’Europa.

Repubblica,p3. Intervista allo storico LUCIANO CANFORA. Il referendum strumento antico e democratico quanto la Grecia. Il referendum e’ lo strumento della sovranita’ popolare. Chi lo critica si mette dalla parte degli oligarchi

Repubblica,p4. Ancora 20 giorni prima della Grexit.

Repubblica,p4. Intervista a ROBERT SHILLER, premio Nobel 2013: parola al popolo unica via o mercati nel caos. Fin dall’inizio la trattativa e’ stata politica: c’e’ un fronte che vuol liberarsi di Syriza

Repubblica,p14. Intervista a FLICK: candidatura inaccettabile, scelga lui i modi. Il premier non poteva fare altro che firmare la sospensione. Ha applicato la legge. Questo nostro Paese deve imparare a convincere con la legalita’ sostanziale. Non basta quella formale.

Repubblica,p15. STEFANO FOLLI. Ridurre il danno e’ il piano di Renzi a Napoli e a Roma per silenziare Grillo. Il premier ha evitato il rischio di una legge ad personam. Nella capitale Marino viene spinto a lasciare con le buone o con le cattive. Su un fronte piu’ ampio il rischio terrorismo riapre il dialogo con Berlusconi

Repubblica,p16. La sinistra si ricompatta ma Reichlin striglia tutti. Non ci serve una setta. Bersani: noi restiamo. Da Speranza e Cuperlo parte la sfida per la leadership. “Quella di Renzi e’ fragile. Italicum da rifare”.
Repubblica,p16. Intervista a MARIO OLIVERIO, governatore Pd della Calabria. Assessori tutti indagati? Fatti passati.

Repubblica,p17. Intervista a LUIGI ZANDA. Patto per il Pd, ma non si dica renziano come insulto. La riforma elettorale? Ci e’ voluto un anno per farla, Bersani da leader non ci riusci. Prima di toccarla pensiamoci. Vanno ricostruite le regole della nostra vita interna, il rapporto tra le scelte del partito e come votano i gruppi

Repubblica,p18. NATALIA ASPESI. E ora tutto puo’ cambiare, perfino in Italia.

Repubblica,p19. Dal razzismo all’omofobia la sfida di Obama ai tabu’ d’America.

Repubblica,p21. Naomi Klein. La signora No Logo e il Papa ecologista. La sua enciclica e’ una svolta storica. Oggi la sfida e’ immaginare come possiamo cambiare un futuro di disuguaglianze e brutalita’. Le democrazie sono minacciate dai nuovi trattati di libero scambio con le clausole a favore delle grandi imprese

Repubblica,p25. BASSANINI: Golden power per Telecom. Il gruppo ai francesi? Lo Stato ha strumenti di garanzia sugli asset strategici

Repubblica Roma,prima. L’Ira di Tredicine: Marino e Sabella mi ostacolavano. Mafia Capitale, l’interrogatorio del consigliere arrestato. In fiamme per la seconda volta sede di una coop. Sindaco con la scorta. Il Gay Village: sei il nostro Obama

Qn,p5. Intervista all’ex premier DINI: euro e Italia reggeranno l’urto. Banche e assicurazioni italiane hanno nelle casse 40miliardi di bond ellenici. La scossa ci sara’. La speculazione prendera’ di mira altri Paesi? Draghi e’ pronto a dare liquidita’ sufficiente per difendersi

Qn,p8. Intervista a CASINI: Turchia ambigua con il Califfo. I tagliagole passano da li. Erdogan stia dalla nostra parte.

Stampa,prima. La fuga dalla Tunisia ferita a morte dall’Isis.

Stampa,p10. Giubileo, in arrivo 30milioni di fedeli, ma manca il piano sicurezza. Dopo gli ultimi attentati il Viminale alza il livello di allerta

Stampa,p11. Cosa puo’ fare l’Occidente? La strategia messa in campo fino ad ora non e’ riuscita a fermare l’Isis. America e alleati pronti a intensificare gli sforzi in Libia e in Iraq.

Stampa,p12. Dopo la conquista di Mosul. “Io, scelto per guidarvi”. Quando Al Baghdadi proclamo’ lo Stato Islamico. Il 29 giugno 2014 annuncio’ ai sunniti di discendere dal Profeta. Oggi il suo dominio segnato da violenze si estende su Siria e Iraq.

Stampa,p13. Regole,divieti e punizioni, cosi si vive nel Califfato. Lapidazione per gli adulteri, “costi standard” per le prestazioni mediche fino alle norme sulla pesca e il lavoro: tutto per rafforzare il potere

Stampa,p14. Sfogo di Bassanini: l’addio alla Cassa depositi? Qui il mio lavoro era finito.
Ho scelti io di fare il consulente di Renzi. Nessun conflitto di interessi col mio ruolo in Metroweb

Stampa,p15. Intervista a MADIA: a settembre lo sblocco dei contratti del pubblico impiego. Le primarie del Pd vanno ripensate: devono aprire il partito e non servire soltanto a spartirsi il territorio in un clima da Far West. Il sindaco Marino sconta l’assenza di un partito alle sue spalle: il Pd deve dargli un progetto all’altezza, non mi sembra utile il dibattito sulle dimissioni

Stampa,p17. Abusopoli, l’altra Roma tra degrado e poverta’. Dopo le minacce a Marino, viaggio tra i venditori irregolari

Corsera,prima. Saltano i negoziati, paura in Grecia. L’Eurogruppo valuta il default dopo il referendum indetto da Atene. Padoan: nessun contagio

Corsera,prima. PIETRO GRASSO. Fassina, il Pd e l’eterna scissione della ditta. Dividersi e’ una tara che la sinistra si porta dietro da tempo

Corsera,p2. Bauman e la democrazia in crisi. “I governi hanno ceduto il loro potere ai mercati. Percio’ ricorrono al popolo”

Corsera,p15. Il colloquio di FIORENZA SARZANINI con ANGELINO ALFANO. Alert precoci sul web e territorio. Cosi separeremo chi prega da chi spara.

Corsera,p17. Intervista a LUCIANO VIOLANTE: Chiamiamo il conflitto col suo nome: o l’Europa rischia di soccombere. La priorita’. Il pericolo e’ grabe e questa e’ una assoluta priorita’. Bisogna anche colpire i finanziatori. E la politica dell’immigrazione, fermi il diritto d’asilo e le liberta’ costituzionali,non puo’ prescindere da questa situazione

Corsera,p17. PIERLUIGI BATTISTA. Perche’ non vogliamo vedere il messsaggio degli assassini. A Kobane si combatte di una battaglia di civilta’. Se la perdiamo e’ una trincea decisiva che salta. E invece lasciamo i curdi da soli.

Corsera,p19. Il rione Monti domani fa festa per i 90 anni di Napolitano

Corsera,p19.MARIA TERESA MELI.Renzi e la mediazione sul Senato:alla minoranza qualcosa va concesso.Nessun cambio all’Italicum.

Corsera,p19.Berlusconi in Siberia con Putin. Gite in quota e distensione.

Corsera,p21.Intervista a MALAGO’. Olimpiadi, convincero’ anche i 5Stelle. Un inviato di Cantone sugli appalti.

Corsera,p25. Intervista a ALFEYEV, metropolita di Mosca. Papa e Patriarca incontro in un Paese neutrale

IL TEMPO,prima. Dopo le moschee vogliono le nostre case. Terrore globale. La Tunisia chiude i centri di culto che in Italia sono ormai oltre mille. Il presidente dei musulmani punta agli appartamenti sfitti per sistemare 2milioni di migranti

IL TEMPO,p2. L’ira degli inquilini: e’ un’idea assurda. Prima dare gli alloggi a chi e’ in graduatoria.

IL TEMPO,p3. La mappa dei luoghi di culto islamici. Il Governo di Tunisi ne ha chiusi 80 perche’ istigavano all’odio religioso. Nel nostro Paese i templi musulmani, tra riconosciuti e abusivi, sono mille. Molti utilizzano la sigla di “associazione culturale”.
IL TEMPO,p5. La verita’ di Al Qaeda sul caso Lo Porto. Sul magazine del terrore la versione sulla morte del cooperante di Palermo. Se gli Usa avessero accettato lo scambio Giovanni sarebbe ancora vivo

IL TEMPO,p6. Intervista a CALDEROLI: ora siamo in guerra. Dobbiamo reagire. L’Onu si muova: l’Occidente e’ preso di mira. Blocchi navali e rimpatri per difendere i nostri confini. Io e Gheddafi. Sbagliato rimuoverlo. Ci siamo fatti la guerra per una vita. Ma la maglietta aanti-Islam non c’entra: sapevo che uno dei suoi figli era ricoverato in un centro di disintossicazione

IL TEMPO,p6. Alfano leghista: via i clandestini. Salvini: si e’ svegliato ora. Fino a pochi giorni fa era roba da barbari

IL TEMPO,p8. C’e’ Speranza nel Pd: Renzi sbagli tutto. Se continua a parlare male della sinistra sega il ramo su cui e’ seduto

IL TEMPO,p9. Un “patto” per rilanciare la destra. Forum MARTEDI a Palazzo Wedekind delle associazioni che fanno parte della Fondazione An. Da Viespoli a Nania, da Menia a Barbaro confronto fra tutte le “anime” della divisione del dopo Pdl

IL TEMPO,p9. LANDOLFI: “se siamo arrivati a questa diaspora e’ anche colpa di Fini”. Lo spazio per proporre una nuova offerta politica c’e’ ed e’ solo in parte occupato da Fratelli d’Italia. La leadership? Con le primarie. Salvini. Ha ragione a criticare i flussi senza controllo

IL TEMPO,p10. Renzi fa il bello e il cattivo tempo. Ma per Mattarella va bene cosi. Quirinale meno interventista. Voti di fiducia da record. Le Camere ormai esautorate.

IL TEMPO,p10. AMEDEO LABOCCETTA. De Magistris e quell’allergia per le toghe. Il sindaco di Napoli alza i toni dello scontro e ora attacca persino Cantone

IL TEMPO,p10. Editoria& politica. Dopo oltre un anno di calvario martedi torna in edicola l’Unita’

IL TEMPO,p11. Squinzi: Riforme inutili senza una vera politica industriale.

IL TEMPO,p23. MASSIMILIANO LENZI. A CASA SORDI SI VEDONO FILM. Con la Rassegna ALBERTO IL GRANDE il pubblico entra nel cortile della villa. L’iniziativa capitolina in attesa che si apra il museo della villa.

Il Fatto,prima. La Spectre della Rai: sorvegliati i dipendenti. L’obiettivo? Prenderli in castagna e licenziarli. Spending review: per limare il personale il dg GUBITOSI ha disposto controlli – con la possibilita’ di utilizzare anche 007 privati – e riscontri sulle giornate di lavoro del personale. Gia’ in 20messi alla porta. A Gubitosi piace vantare la fama di duro, ma l’equilibrio fra giusta attenzione e approccio invasivo e’ precario. A Viale Mazzini appassiona la faccenda LORENZA LEI. L’ex dg, da aprile senza ruolo attivo, e’ in malattia dal giorno – coincidenza ? – in cui Gubitosi ha decretato il licenziamento. Finche’ non riceve materialmente il foglio intestato, la Lei e’dentro. Forse spera che Gubitosi,per primo, vada fuori

Il Fatto,prima. L’euro sta morendo: i gioverni scaricano la Grecia. Bruxelles boccia il referendum Tsipras sul rigore

Il Fatto,p7. Vivere sotto il Califfo nero tra frustrate ed efficienza. Fra Siria e Iraq. Punizioni per chi fuma o per le donne sole in strada, ma ospedali e burocrazia funzionano

Il Fatto,p9. Campania. Disertare il Consiglio: l’ultima carta di DE LUCA. Il governatore presentera’ ricorso per congelare la sospensione.

Il Fatto,p9. Intervista a GAETANO AZZARITI, costituzionalista: Renzi lo ha messo proprio nei guai. Il presidente non puo’ nominare la giunta, possibile che non vada in Aula. Ma forse sarebbe meglio tornare al volo

IL Fatto,p10. Le botte coi fascisti, l’Onu e le mille vite di Odevaine. L’esordio al liceo Mameli, l’India, la droga e i cambi di cognome del manager in cella da 7mesi

Il Fatto,p11. TOMMASO RODANO. Napolitano brinda, la Consulta lo smonta. Re Giorgio fa 90anni, mentre la Corte stanga le leggi che lui aveva fatto passare

Il Fatto,p11. L’affondo di Reichlin su Matteo: e’ un ignorante senza cultura.

Il Fatto,p14. Catecumenali, la Chiesa poco cattolica che sfida Francesco.

Giornale,prima. RENATO BRUNETTA. Questa Europa ha fallito, e’ ora di farne un’altra. Disastro economico e politico

Giornale,prima. Europa nel baratro. Qui salta tutto. Impotente di fronte al terrorismo e con Atene a un passo dal default, trema l’intero Continente

Giornale,prima. MAGDI CRISTIANO ALLAM. L’Italia apre le moschee la Tunisia ne chiude 80.

Giornale,p8. Il flop degli 007: attentatori noti ma mai fermati. Dalla Tunisia alla Francia al Regno Unito. Gran parte dei terroristi che hanno firmato gli attacchi erano gia’ sorvegliati. Inutilmente

Giornale,p13. FRANCESCO CRAMER. La missione di Berlusconi per saldare l’asse con Putin. Il Cavaliere affronta il dossier terrorismo con il presidente russo. E rilancia il ruolo dei due Paesi nella lotta alla minaccia jihadista.

Giornale,p15. Intervista a GIORGIO MERLETTI. Renzi salva le banche e uccide le imprese. Il presidente di Confartigianato critica i decreti fiscali dell’esecutivo: scelta politica, per le pmi solo parole e annunci

Giornale,p26. VITTORIO FELTRI. L’omelia e’ finita. Santoro simbolo di una tv morta

Sole24ore,p9. Riforma costituzionale, la sinistra Pd prepara la trincea. Le minoranze di Bersani e Cuperlo cercano coesione: la sconfitta alle regionali e’ la prova che il partito della nazione e’morto.

Sole24ore,p20. ROMANO PRODI. La sicurezza alimentare, una sfida ormai globale.

Sole24ore,p32. GENNARO SANGIULIANO. MONETA UNICA. L’euro? Non e’ un totem. Recensione del libro di ANGELO POLIMENO, “NON CHIAMATELO EURO. GERMANIA, ITALIA E LA VERA SSTORIA DI UNA MONETA ILLEGITTIMA”, Mondadori, Pagine 144 euro12

Garantista,prima. PIERO SANSONETTI. Quella vocina un po’ timida nella sinistra Pd

Garantista,prima. Europa addio! Con la Grecia e’ guerra

Garantista,prima. SAVINO PEZZOTTA. L’emergenza e’ prima sociale poi finanziaria

Garantista,prima. NICOLA ADAMO. Ma fare politica e’ di per se’ una colpa?

Garantista,p8-9. Reato di tortura, si o no? Un poliziotto e un radicale si affrontano a duello. Gianni Tonelli (Sap) e Sergio D’Elia (Pr) in disaccordo su tutto, trovano un punto comune: lo Stato si e’ chiamato fuori. Bisognerebbe intanto abolire il 41bis perche’ e’ tortura.

Libero,prima. Non bastano gli attentati. Okkupazione islamica. I musulmani dell’Ucoii censiscono le case sfitte degli italiani: “sono 3milioni, datele ai profughi”. All’offensiva del Ramadan rispondiamo spedendo 30 incursori del Col Moschin in Iraq, ma i capi dell’Europa si sono gia’ arresi: l’Isis colpira’ ancora ma la religione non c’entra.

Libero,prima. MAURIZIO BELPIETRO. Il complice e il Califfo. Tutto il mondo paga la miopia di Obama.

Libero,prima. UGO BERTONE. La Ue caccia Atene. Ecco da domani cosa puo’ succederci. Se Draghi chiude i rubinetti.

Libero,prima. ANTONIO SOCCI. Perche’ Papa Francesco non crede a Medjugorie. Sara’ arduo smontare la soprannaturalita’ della madonna: ha regalato fede e guarigioni. E a Civitavecchia sono due le statuette che…

Libero,p2. Francesco Borgonovo, libro: TagliaGole. Gli islamici ci calpestano perche’ ci siamo gia’ arresi. Il premier francese Valls: abituiamoci al terrorismo. Alfano: nessun Paese e’ a rischio zero. E i giornali temono anche di citare la parola ISLAM

Libero,p3. Intervista a NAOR GILON, ambasciatore di Israele. Non avete capito il terrorismo. Noi investiamo in sicurezza il 7% del Pil, gli States il 5% voi solo l’1,5 %

Libero,p7. Intervista a PIERFERDINANDO CASINI: Mogherini e la Ue non esistono. E’ guerra,ma l’Europa e Lady Pesc latitano

Libero,p12. Intervista a GIOVANNI TOTI: ci davano per morti, ma ora il centrodestra puo’ sfrattare il governo. Con la Lega e gli altri alleati e’ tutto OK, col Pd l’unico accordo possibile e’ stoppare gli sbarchi.

Libero,p17. La comunicazione vaticana avra’ un ministero. Dario Vigano’ nominato prefetto della segreteria per le Comunicazioni

Messaggero,prima. OSCAR GIANNINO. Quanti rischi dietro lo stop di Bruxelles.

Messaggero,prima. ROMANO PRODI. Forniture di gas. Italia all’angolo con l’accordo Mosca-Berlino

Messaggero,prima. Intervista a GENTILONI: il terrore si batte solo se uniti. La guerra al Califfato e il rischio jihadista nei Paesi Ue. Dobbiamo aiutare anche finanziariamente la Tunisia e superare il conflitto palestinese. Non facciamoci illusioni: il pericolo di attentati riguarda anche noi dobbiamo confidare nell’intelligence. Il numero di sbarchi dal Mediterraneo nel nostro Paese e’molto alto, ma non sara’ superiore a quello del 2014

Messaggero,p10. E i servizi segreti tedeschi avvertono: la Germania e’ nel mirino dell’Isis
Messaggero,p18. Evasione, stangata sugli affitti in nero. Sanzioni fino al 360% per chi non dichiara i contratti tassati con la cedolare secca.

Messaggero,p18. Intervista a ZANETTI: per i dirigenti delle Entrate concorso senza favoritismi. Presto anche una norma ponte per assegnare le posizioni

Avvenire,p17. Intervista a VALLINI: roma deve saper reagire. Per il cardinale vicario “serve un esame di coscienza per una rinascita morale”

Monica Macchioni-Dire