Rugby: pochi neri in squadra, ma Sudafrica sarà ai mondiali

E’ stato respinto il ricorso di un piccolo partito d’opposizione sudafricano che aveva denunciato la nazionale di rugby per non aver inserito in squadra – come previsto dall’attuale normativa – abbastanza giocatori neri, mettendone potenzialmente a rischio la partecipazione all’imminente coppa del mondo. Il giudice Ntendeya Mavundla – scrive l’agenzia Misna – ha tuttavia riconosciuto […]

E’ stato respinto il ricorso di un piccolo partito d’opposizione sudafricano che aveva denunciato la nazionale di rugby per non aver inserito in squadra – come previsto dall’attuale normativa – abbastanza giocatori neri, mettendone potenzialmente a rischio la partecipazione all’imminente coppa del mondo. Il giudice Ntendeya Mavundla – scrive l’agenzia Misna – ha tuttavia riconosciuto che le autorita’ non hanno fatto abbastanza per far si’ che la composizione della squadra riflettesse la realta’ del paese.

“Bisogna muoversi in fretta e con determinazione”, ha spiegato, aggiungendo che questioni simili, legate al passato di segregazione razziale del paese “possono far perdere la pazienza alle persone”. La nazionale di rugby e’ stata in passato associata all’apartheid per via della popolarita’ di questo sport tra i bianchi di origine afrikaner. Essendo stato respinto il ricorso, tuttavia, la nazionale (che conta 8 giocatori neri su 30 totali, meno del 30% richiesto per legge) potra’ partire per l’Inghilterra, dove esordira’ il 19 settembre contro il Giappone.