La satira di Enzo D’Amore sulla produttività in Italia

Ecco di nuovo la satira graffiante del vignettista Enzo D’Amore sulla produttività in Italia. Gli obiettivi e gli esiti delle norme che governano l’impiego sembrano procedere in direzioni opposte: all’impegno all’equità e al benessere iscritto nelle leggi corrisponde una fabbrica di esclusione, inattività e impoverimento. Occupazione o produttività?  E’ questo il vero rebus italiano. Saldamente ancorato ad una tradizione millenaria, la manifestazione […]

Ecco di nuovo la satira graffiante del vignettista Enzo D’Amore sulla produttività in Italia. Gli obiettivi e gli esiti delle norme che governano l’impiego sembrano procedere in direzioni opposte: all’impegno all’equità e al benessere iscritto nelle leggi corrisponde una fabbrica di esclusione, inattività e impoverimento. Occupazione o produttività?  E’ questo il vero rebus italiano.

Saldamente ancorato ad una tradizione millenaria, la manifestazione artistica  di Enzo D’Amore è basata su sarcasmo, ironia, trasgressione, dissacrazione e paradosso…… bersagli privilegiati: i potenti di turno.