Famiglie sempre più sovraindebitate: Fiasco, “un’ipoteca del Paese”

La legge 3 del 2012 prevede un percorso guidato dal giudice per le famiglie “sovraindebitate”, con il rischio tuttavia di carichi penali per chi non rispetta le procedure. Maurizio Fiasco, sociologo e consulente della Consulta nazionale antiusura, durante il seminario dela stessa Consulta che si è svolto oggi a Roma  ha detto: “Se non si […]

La legge 3 del 2012 prevede un percorso guidato dal giudice per le famiglie “sovraindebitate”, con il rischio tuttavia di carichi penali per chi non rispetta le procedure. Maurizio Fiasco, sociologo e consulente della Consulta nazionale antiusura, durante il seminario dela stessa Consulta che si è svolto oggi a Roma  ha detto: “Se non si affronta questo problema, la crisi economica perdura, perché non è un problema solo di solidarietà e di sofferenza intra-familiare: è un’ipoteca che grava sullo sviluppo del Paese. Non può esservi politica economica di ripresa, e quindi di fuoriuscita dalla crisi, senza trattare il debito familiare. Perché questo provoca una bassa domanda di beni e di servizi, quindi un’ulteriore prosecuzione della recessione economica, oltreché costi umani e sociali enormi in termini di sofferenza delle persone, e di conflitto all’interno delle famiglie”.