Violenza sulle donne, tre vittime in meno di 24 ore

Picchiate, sfregiate, uccise senza pietà. In meno di 24 ore, tre donne sono state aggredite dal partner: due sono morte e una, incinta all’ottavo mese, è in fin di vita, con ustioni sul 50% del corpo. Pozzuoli – Ieri mattina, a Pozzuoli, nel Napoletano, un uomo di 40 anni ha quasi ucciso la compagna incinta all’ottavo mese, […]

Picchiate, sfregiate, uccise senza pietà. In meno di 24 ore, tre donne sono state aggredite dal partner: due sono morte e una, incinta all’ottavo mese, è in fin di vita, con ustioni sul 50% del corpo.

Pozzuoli – Ieri mattina, a Pozzuoli, nel Napoletano, un uomo di 40 anni ha quasi ucciso la compagna incinta all’ottavo mese, Carla Caiazzo, dandole fuoco durante una lite. La donna, un’estetista di 38 anni, e’ ora ricoverata in gravissime condizioni, con ustioni soprattutto al tronco e al viso. I medici sono riusciti a far nascere il bambino prematuramente: pesa 2,2 chili e sta bene. L’uomo è stato arrestato.

Misterbianco (Catania) – Luana Finocchiaro è stata uccisa ieri sera a Misterbianco, in provincia di Catania. La 41enne, separata, madre di tre figli, aveva frequenti dissidi con l’uomo di 37 anni con cui conviveva che è stato fermato, al termine di un interrogatorio durato tutta la notte. La vittima e’ stata strangolata.

Brescia – Un uomo ha ucciso la moglie a coltellate e poi e’ morto andando contromano in autostrada e schiantandosi contro un tir. Il fatto e’ avvenuto nella tarda serata di ieri nel Bresciano. L’uomo, di 56 anni, proprietario di una pizzeria, ha dapprima colpito la moglie, di 55 anni, nella casa alla periferia di Brescia al culmine di un litigio. Poi ha avvertito i carabinieri, e’ uscito di casa in auto e dopo avere vagato nei dintorni ha imboccato l’autostrada al casello di Ospitaletto, dirigendosi verso Venezia contromano; nello scontro con il tir e’ morto sul colpo.