Colletta alimentare: 1.100 kg di prodotti per Emporio Caritas

Mille e cento chili di generosita’. E’ il quantitativo raccolto in occasione della ‘Spesa Sospesa’, la colletta alimentare organizzata nel fine settimana appena trascorso (17-19 marzo) dalla Conad di via Milano, a Pescara, in collaborazione con l’Emporio della Solidarieta’ della Caritas . Grazie alla grande disponibilita’ della clientela del supermercato, che ancora una volta ha […]

Mille e cento chili di generosita’. E’ il quantitativo raccolto in occasione della ‘Spesa Sospesa’, la colletta alimentare organizzata nel fine settimana appena trascorso (17-19 marzo) dalla Conad di via Milano, a Pescara, in collaborazione con l’Emporio della Solidarieta’ della Caritas . Grazie alla grande disponibilita’ della clientela del supermercato, che ancora una volta ha collaborato alla riuscita dell’iniziativa, sono stati raccolti prodotti a lunga conservazione come pasta, farina, zucchero, latte, scatolame, omogeneizzati ai quali e’ andato ad aggiungersi il carrello colmo di generi alimentari donato dal direttore della Conad, Fabrizio Costantini.

I prodotti andranno a riempire gli scaffali dell’Emporio di via Rubicone che assiste circa 200 famiglie disagiate residenti nel territorio della diocesi Pescara-Penne. Attraverso una card, i componenti del nucleo familiare hanno la possibilita’ di fare la spesa gratuitamente e “pagare” con i punti caricati sulla tessera. “Anche in questa occasione i nostri clienti, che ringrazio di cuore, hanno compreso lo spirito de la Spesa Sospesa rispondendo con grande generosita’ – afferma Fabrizio Costantini – Lo scorso anno, a Pasqua, avevamo raccolto in sei giorni 1.200 kg di prodotti, un quantitativo che abbiamo sfiorato quest’anno in soli tre giorni. Sono veramente felice del risultato e della collaborazione con gli instancabili volontari della Caritas, che hanno sensibilizzato con impegno la clientela ‘presidiando” l’ingresso del punto vendita e facendo capire a tanti l’importanza di donare anche una sola confezione di zucchero. Il nostro e’ un piccolo contributo che pero’ dimostra quanta solidarieta’ puo’ generare una semplice busta della spesa. L’augurio, ora, e’ che le famiglie assistite dall’Emporio possano trascorrere le festivita’ pasquali in un clima di pace e serenita’ ritrovandosi attorno a una tavola imbandita”. “Il bel risultato della Spesa Sospesa testimonia la sensibilita’ di tanti nel condividere il cibo con chi non ne ha – aggiunge don Marco Pagniello, direttore della Caritas Pescara-Penne – Il nostro e’ un grazie sentito per averci coinvolto in questa iniziativa e per la disponibilita’; insieme, possiamo augurare una Pasqua piu’ serena anche alle persone piu’ svantaggiate che ogni giorno si rivolgono a noi”. La Spesa Sospesa e’ diventata una consuetudine per la Conad di via Milano che l’ha promossa per la prima volta a Pasqua di due anni fa.