Inchiesta Soget: archiviata querela di diffamazione contro L’Impronta

Tutto era scaturito dall’inchiesta Soget che L’Impronta con una puntuale e documentata indagine giornalistica, dove si è evidenziato negli anni il “modus operandi” illecito della società pescarese nell’ambito della gestione della riscossione coattiva dei tributi locali, con la piena consapevolezza di tutta la dirigenza e la fondamentale partecipazione degli Ufficiali della Riscossione reticenti, ha seguito […]

Tutto era scaturito dall’inchiesta Soget che L’Impronta con una puntuale e documentata indagine giornalistica, dove si è evidenziato negli anni il “modus operandi” illecito della società pescarese nell’ambito della gestione della riscossione coattiva dei tributi locali, con la piena consapevolezza di tutta la dirigenza e la fondamentale partecipazione degli Ufficiali della Riscossione reticenti, ha seguito e continua a seguire.

Il Presidente e Legale Rappresentante di Soget SpA, Lina Di Lello, a seguito degli articoli apparsi su L’Impronta, ha deciso di querelare per diffamazione il Direttore Responsabile Luisa Stifani e la testata giornalistica. Un espediente usato e abusato per bloccare ed evitare la divulgazione di notizie sgradite ai vertici aziendali e al reparto esecutivo della Società di Riscossione.

Si trattava di notizie di pubblico interesse che L’Impronta aveva il diritto e il dovere di rendere note per informare i contribuenti e tutelarli dagli atti illeciti commessi ai loro danni e a loro insaputa dalla Soget SpA.

L’Impronta, invece, non si è lasciata intimidire, forte del fatto che avrebbe potuto dimostrare in ogni sede l’inesistenza del reato di diffamazione e ha contestualmente presentato formale querela denuncia nei confronti della Soget S.p.A. di Pescara, in persona del legale rappresentante Lina Di Lello, per il reato di calunnia ex art. 368 ed art. 370, c.p. al fine di salvaguardare la propria immagine.  

E difatti, a quasi un anno di distanza, la vicenda della querela per diffamazione della Soget contro L’Impronta e il suo Direttore Responsabile, Luisa Stifani, si chiude con un nulla di fatto. Una querela senza fondamento che il Pubblico Ministero, Dott.ssa Simonetta Ciccarelli, visti gli atti del procedimento, ha archiviato in data 01/02/2016 la denuncia-querela per diffamazione a mezzo stampa presentata contro gli articoli dell’Inchiesta Soget in data 11/03/2015. La denuncia presentata dal Presidente della società di Riscossione pescarese, Lina Di Lello, chiamava in causa l’estensore dell’articolo e il direttore, Luisa Stifani, responsabile della testata giornalistica L’Impronta. Gli articoli oggetto della denuncia indagavano su ”L’Affaire Soget”, tortuosa vicenda che vede come vittime inconsapevoli dell’esecutivo Soget molti contribuenti vessati illegalmente e vittime di abusi degli strumenti previsti dal D.P.R. 602/73.

Il Pubblico Ministero, presa visione della denuncia del Presidente Lina Di Lello, ha disposto l’archiviazione della querela con la seguente motivazioni: “…gli elementi probatori acquisiti non sono sufficienti per sostenere l’accusa in giudizio atteso che l’indagata, indicata quale autrice, nonché Direttore Responsabile del quotidiano on-line denominato “L’Impronta”, aldilà dei sottesi motivi indicati dalla querelante, si è limitata ad esercitare il diritto di cronaca dando conto di fatti, in parte già posti all’attenzione degli organi investigativi, per i quali sussiste peraltro anche la rilevanza della notizia trattandosi di Società la cui attività (gestione entrate e tributi) riguarda la popolazione di alcuni Comuni per i quali sussiste dunque l’interesse collettivo a conoscere il comportamento tenuto.”

Luisa Stifani, Direttore Responsabile de L’Impronta, ha commentato così: “Sono soddisfatta della sentenza che dice basta alle querele temerarie che rappresentano un vero e proprio tentativo di intimidazione e di pressione per scoraggiare le inchieste del cronista. La potenza economica in questo caso non è riuscita a bloccare la ricerca della verità”.

Quindi, per diritto di cronaca e libertà di informare, L’Impronta seguirà sempre da più vicino “L’Affaire Soget” e in particolare il suo reparto esecutivo (macchina operativa della riscossione coattiva) con a capo Domenico Ludovico, ancora indagato per abuso d’ufficio e falso ideologico in concorso dalla Procura di Pescara, da cui si attenderebbero a breve notizie in merito alla richiesta di rinvio a giudizio.

Il reparto diretto dal Domenico Ludovico, che regola l’attività degli Ufficiali della Riscossione, sembrerebbe vacillare per le continue frizioni tra la dirigenza e i Funzionari Responsabili per la Riscossione, soggetti a continue contestazioni disciplinari e sanzioni.

Parrebbe che in data 04/05/2016, direttamente da Taranto, sia stato recapitato agli Ufficiali abruzzesi una lettera di contestazione disciplinare a firma del Responsabile Raffaele Petrunelli e del neo Amministratore Delegato nonché Direttore Generale Emilia Di Lello con oggetto la critica di aver redatto “verbale di nullatenenza”.

È tutto, per ora, cari lettori de “L’Impronta”. Sarete anche voi – come noi – contenti del fatto che, ancora una volta, non c’è stata alcuna diffamazione ma solo un sacrosanto diritto di cronaca.

La cronaca è letteratura sotto pressione”(Oscar Wilde).

Per il Presidente della Soget S.p.A. Lina Di Lello, la voce de “L’Impronta” è insistente e fastidiosa ma ben documentata.

Per completezza dell’informazione vedi anche: La Soget vuole mettere il bavaglio a L’Impronta Soget: I soliti “illeciti? ”Inchiesta Soget: confermati gli abusi e i falsi della Dirigenza SogetInchiesta Soget: interrogato Mario MazzoccaInchiesta Soget: l’estate è finita, nuovi acquazzoni? Inchiesta Soget: gli impunitopoli del “potere”Inchiesta Soget: “Falso movimento”, Inchiesta Soget: notifiche irregolariInchiesta Soget: Gaetano Monaco e Domenico Ludovico si dimettonoInchiesta Soget: l’abbraccio mortale con la politica scopre il vaso di Pandora,Inchiesta Soget: chiesta l’interdizione di Monaco e LudovicoInchiesta Soget SpA: altro indagato e scoppia guerra tra Azienda e UfficialiInchiesta Soget SpA: lungo interrogatorio in Procura per un Ufficiale della Riscossione non reticente. Nuova svolta?L’Affaire Soget SpA,Affari e intrecci Soget SpA: Enti locali, politici, vip… e gli Ufficiali della Riscossione?Ufficiali Riscossione Soget SpA sottomessi e con disastri psichiciInchiesta Soget SpA : Sospiri, non riguarda mie sanzioni ‘esigibili’Inchiesta Soget SpA: rigettato ricorso contro sequestro documentiInchiesta Soget: ricorso contro provvedimento sequestro documentiSoget SpA: indagato Gaetano Monaco per truffaSOGET SpA: prassi aziendale illecita, lavoratori emarginatiSoget SpA: gravi violazioni nelle procedure esattoriali