Ambiente: torna in Abruzzo la Giornata delle Oasi del WWF

Torna anche in Abruzzo la Giornata delle Oasi del WWF. L’appuntamento e’ per domenica 29 maggio nei circa 100 siti aperti gratuitamente in tutta Italia. I dettagli sono stati forniti, stamani, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa. In Abruzzo sono presenti cinque Oasi WWF: l’Oasi dei Calanchi di Atri (Teramo), l’Oasi delle Cascate […]

Torna anche in Abruzzo la Giornata delle Oasi del WWF. L’appuntamento e’ per domenica 29 maggio nei circa 100 siti aperti gratuitamente in tutta Italia. I dettagli sono stati forniti, stamani, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa. In Abruzzo sono presenti cinque Oasi WWF: l’Oasi dei Calanchi di Atri (Teramo), l’Oasi delle Cascate del Rio Verde a Borrello (Chieti), l’Oasi delle Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi (L’Aquila), l’Oasi del Lago di Penne (Pescara), e l’Oasi del Lago di Serranella nei tre Comuni della provinci di Chieti: Altino, Casoli e Sant’Eusanio del Sangro. Cinque gioielli di biodiversita’ riconosciuti dalla Regione Abruzzo come riserve naturali regionali e dall’Unione europea in quanto Siti di Interesse Comunitario della Rete Natura2000, il network di aree protette attraverso le quali l’Ue tutela habitat e specie del nostro continente.

Ma anche cinque modelli per lo sviluppo sostenibile dove la conservazione si accompagna alla valorizzazione del territorio attraverso attivita’ e progetti nazionali ed europei. “Una grande festa per la Natura: e’ questo la Giornata delle Oasi del WWF”, ha detto Luciano Di Tizio, delegato del WWF in Abruzzo. “In tutta Italia – ha aggiunto – sara’ possibile partecipare alle centinaia di iniziative che animeranno le aree naturali protette gestite dal WWF per festeggiare nel migliore dei modi i 50 anni dell’associazione del Panda in Italia. Visitare una nostra Oasi e’ un’esperienza indimenticabile, e’ il modo piu’ diretto per capire cosa fa il WWF e perche’ e’ importante che continui il suo impegno. Piu’ di ogni altra esperienza, una giornata in natura puo’ far scoprire o riscoprire la voglia di agire concretamente per assicurare alle future generazioni un mondo piu’ sano e piu’ pulito”.