Maturita’: brano da Eco, donne al voto, il Pil e il ‘confine’

Maturita’ al via con la prima prova di italiano con tracce che vanno da Umberto Eco al voto alle donne nel 1946, passando per il Pil e per il concetto di ‘confine’, superato da una traccia che cita Guidoni e Cristoforetti nei loro viaggi in orbita intorno alla Terra. Come ogni anno gli studenti hanno […]

Maturita’ al via con la prima prova di italiano con tracce che vanno da Umberto Eco al voto alle donne nel 1946, passando per il Pil e per il concetto di ‘confine’, superato da una traccia che cita Guidoni e Cristoforetti nei loro viaggi in orbita intorno alla Terra.

Come ogni anno gli studenti hanno una vasta scelta di argomenti e temi su cui cimentarsi. Ma andiamo con ordine. Il ‘classico’ tema di italiano, che prevede l’analisi e il commento di un testo letterario, e’ tratto da un brano di Umberto Eco, il grande saggista e filosofo scomparso il 16 febbraio, su alcune funzioni della letteratura. Il tema storico s’incentra sul voto alle donne nel 1946 e ha due brani: uno della poetessa e partigiana Alba de Cespedes e l’altro di Anna Banti.

Il cosiddetto tema di attualita’ prende spunto da una citazione di Piero Zanini sul ‘confine’. In particolare la traccia riguarda: “confini, muri reticolati, costruzione e superamento dei confini, le guerre per i confini”. I quattro temi relativi alla redazione del saggio breve riguardano: il rapporto padre-figlio in arte e letteratura; “Il Pil e’ la misura di tutto?”; “Il valore del paesaggio”, con una citazione di Vittorio Sgarbi. Infine, “l’uomo e l’avventura dello spazio”, partendo dalle esperienze dei due astronauti italiani Umberto Guidoni e Samantha Cristoforetti.

Le funzioni della letteratura secondo Umberto Eco. Questa la traccia per l’analisi del testo della prima prova di italiano. Il brano “Su alcune funzioni della letteratura” e’ tratto da una raccolta di saggi pubblicata nel 2002 e intitolata “Sulla letteratura”. Scomparso lo scorso 19 febbraio, il nome di Eco era tra i piu’ frequenti nella corsa al tototema. Saggista, filosofo, scrittore, Eco si fa protagonista della maturita’ 2016 per i suoi lavori come semiologo.

Il tema storico che ha come protagoniste le donne prende spunto da due brani, uno della poetessa e partigiana Alba de Cespedes e l’altro di Anna Banti, l’autrice del romanzo ‘Artemisia’.

La traccia del saggio breve che ha per titolo “Il rapporto padre-figlio nelle arti e nella letteratura del Novecento” prende spunto dalla poesia ‘Mio padre e’ stato per me l’assassino’, di Umberto Saba tratta da ‘Il Canzoniere’, da un brano tratto dalla ‘Lettera al padre’ di Franz Kafka e da un passo del romanzo ‘Con gli occhi chiusi’ di Federigo Tozzi.

La diretta della prima prova di maturita’ e’ iniziata poco dopo l’apertura del plico telematico: era passata una manciata di minuti dalle 8.30 e gia’ si ‘vociferava’ sul web di “rumors e indiscrezioni su Eco voto alle donne, Pil, paesaggio e spazio”. Ed ecco intorno alle 9.15 sul profilo Facebook del sito specializzato Studenti.it le prime fotografie delle tracce.