Panathlon Club dell’Aquila: serata dedicata su ciclismo

Campioni del passato, anche recente, e giovani promesse, sono stati al centro della serata organizzata dal Panathlon Club dell’Aquila e interamente dedicata al ciclismo. Ospite di eccezione, accolto dal presidente Demetrio Moretti, è stato il giornalista Marco Pastonesi, inviato della Gazzetta dello Sport, già noto agli sportivi aquilani per essersi interessato più volte nel passato […]

Campioni del passato, anche recente, e giovani promesse, sono stati al centro della serata organizzata dal Panathlon Club dell’Aquila e interamente dedicata al ciclismo. Ospite di eccezione, accolto dal presidente Demetrio Moretti, è stato il giornalista Marco Pastonesi, inviato della Gazzetta dello Sport, già noto agli sportivi aquilani per essersi interessato più volte nel passato delle imprese dell’Aquila Rugby. Pastonesi al momento si occupa prevalentemente di ciclismo e ha scritto e pubblicato anche due libri, il primo dedicato a Marco Pantani, il secondo, più recente, su Gino Bartali. “Storie di corse e corridori” era il tema scelto per l’intervento di Pastonesi, che in più momenti, durante la serata al ristorante Arcobaleno, ha piacevolmente raccontato aneddoti e curiosità legate al mondo del ciclismo.
Il Panathlon, che si è avvalso della preziosa collaborazione del socio Renato Palumbo, ha voluto anche rendere omaggio a campioni del recente passato e a giovani promesse del territorio aquilano. Sono stati ricordati i successi di Vittorio Marcelli, campione del mondo su strada tra i dilettanti nel 1986 a Montevideo e medaglia di bronzo con il quartetto azzurro alle Olimpiadi di Città del Messico, e quelli di Alessandra D’Ettorre, campionessa del mondo junior su strada nel 1996 a Novo Mesto e campionessa europea in Polonia nel 2000. I due campioni hanno ricordato i loro successi, commentando immagini di quelle corse. Un riconoscimento è stato attribuito a Lorenzo Di Lorenzo, ciclista professionista aquilano che nel 1992 vinse una tappa nel Giro d’Italia che vide il successo di Marco Pantani.
Particolare attenzione è stata dedicata al promettente Filippo Bafile, ciclista dilettante aquilano che attualmente milita nella squadra Aran e che nel 2018, dopo il conseguimento del diploma scolastico, varcherà la soglia del professionismo. Un premio è stato inoltre attribuito a Lorenzo Di Marco, campione provinciale aquilano nella categoria Esordienti 2° anno. Non poteva mancare un pensiero rivolto a Pasquale Di Pasquantono, il cicloamatore aquilano in come dal 2002 a seguito di un incidente durante una corsa a Fossa, di cui era presente il figlio.
Alla serata hanno partecipato anche la regista Chiara Spoletini e l’attore aquilano Stefano Moretti, che sabato 3 dicembre, a Dozza, in provincia di Bologna, porteranno in scena un lavoro teatrale su Marco Pantani, dal titolo “D5, Pantani – La fatica di un uomo qualunque”, in cui si racconta la vicenda umana e sportiva del campione, trovato senza vita nella camera D5 dell’Hotel Le Rose di Rimini.