Maltempo: venti forti e neve fino a bassa quota

La perturbazione che sta interessando gran parte della penisola, spostandosi al sud, determinerà un rinforzo della ventilazione sulle estreme regioni meridionali. E’ quanto si legge in una nota della Protezione civile Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione […]

La perturbazione che sta interessando gran parte della penisola, spostandosi al sud, determinerà un rinforzo della ventilazione sulle estreme regioni meridionali. E’ quanto si legge in una nota della Protezione civile

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra e estende quello già diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

Previsti venti forti con rinforzi fino a burrasca a prevalente componente occidentale su Sicilia e Puglia. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato su, Calabria, Basilicata, i settori settentrionali della Sicilia, parte della Puglia e dell’Umbria.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.