Arischia fuori dal Cratere. I commenti di Liris e Sepetti

Arischia è fuori dal Cratere! Il Partito Democratico dimentica L’Aquila ed in particolar modo la sua frazione più danneggiata dall’evento sismico del 18 gennaio scorso; dopo i reiterati annunci della Senatrice Pezzopane, del Sindaco Cialente, del Vicepresidente Lolli e del Consigliere Pietrucci la popolazione di Arischia ha potuto ancora una volta constatare il disinteresse e […]

Arischia è fuori dal Cratere! Il Partito Democratico dimentica L’Aquila ed in particolar modo la sua frazione più danneggiata dall’evento sismico del 18 gennaio scorso; dopo i reiterati annunci della Senatrice Pezzopane, del Sindaco Cialente, del Vicepresidente Lolli e del Consigliere Pietrucci la popolazione di Arischia ha potuto ancora una volta constatare il disinteresse e l’abbandono che da 10 anni rendono la propria frazione vittima del centrosinistra. È vergognoso da parte dell’amministrazione comunale aver accuratamente evitato la convocazione di un consiglio comunale ad hoc finalizzato a rendere pubblica ed ufficiale la volontà di tutti i Consiglieri aquilani di appoggiare la legittima richiesta di una parte del nostro territorio, oggi in grave difficoltà. Non ci arrenderemo al triste destino che per noi è stato confezionato dal Partito Democratico locale e nazionale: lotteremo in ogni modo e in ogni sede istituzionale locale e nazionale perché anche il Comune dell’Aquila limitatamente alla frazione di Arischia rientri nel nuovo Cratere. Ricordiamo che ben 60 famiglie sono state portate via da Arischia e non sanno quale sarà il loro futuro. L’amministrazione comunale ha smembrato una comunità e sta dimenticando la storia di una intera comunità, la storia e le tradizioni del suo popolo.

Dott. Guido Quintino Liris
Capogruppo Comune L’Aquila Forza Italia.
Elia Serpetti
Presidente Amministrazione Usi Civici Arischia