Centri per le famiglie: l’Ambito Sociale 13 Sirentina organizza incontro pubblico

 “Centri per le famiglie” afferenti all’Ambito Sociale 13 Sirentina,  è un progetto nato a seguito di partecipazione all’Avviso Pubblico promosso dal Dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione Abruzzo, con avvio avvenuto a seguito di Determinazione Dirigenziale n. 130/DPF014 del 12/02/2016. L’ Ambito Sociale 13 Sirentina organizza un incontro pubblico il 22 maggio […]

 “Centri per le famiglie” afferenti all’Ambito Sociale 13 Sirentina,  è un progetto nato a seguito di partecipazione all’Avviso Pubblico promosso dal Dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione Abruzzo, con avvio avvenuto a seguito di Determinazione Dirigenziale n. 130/DPF014 del 12/02/2016.

L’ Ambito Sociale 13 Sirentina organizza un incontro pubblico il 22 maggio alle ore 16,30 nel comune di San Demetrio Ne’ Vestini presso la sala Aurora e il giorno 24 maggio alle ore 16,30 nel comune di Castelvecchio Subequo presso la sala Padre Pio.

I Centri per le famiglia perseguono la finalità globale di favorire una politica dei servizi che metta al centro le famiglie, non soltanto come destinatarie d’interventi ma anche come risorsa attiva, dotando il territorio di un punto di riferimento per l’implementazione e l’ottimizzazione delle attività rivolte alla famiglia.
L’obiettivo generale consiste nell’offrire uno spazio di opportunità per dare origine a relazioni significative tra persone, famiglie, generazioni e servizi, in collegamento attivo con l’associazionismo e il volontariato del territorio di distretto, in un’ottica di prevenzione dei fattori di rischio e di emarginazione.

Ogni “Centro per le famiglie” ha come obiettivi specifici quello di:
informare e orientare le famiglie sui servizi e le risorse del territorio;
promuovere il benessere delle famiglie attraverso diversi servizi di sostegno alle competenze genitoriali, attivando forme di protezione sociale anche delle famiglie che presentano scarsi supporti parentali,;
favorire lo sviluppo delle risorse della comunità attraverso forme di Auto Mutuo Aiuto;
integrare e potenziare le attività dei servizi territoriali e specialistici in un’ ottica di prevenzione del disagio familiare e dei bambini;
promuovere la cultura dell’accoglienza e della solidarietà nelle comunità locali.

Le attività proposte dal “Centro per le famiglie” sono :
1) Front Office (attività di sportello, con apertura 3 volte la settimana per due ore per sede).
2) Ludoteca (attività di laboratorio in spazi dedicati e attrezzati per incontri tra adulto e bambino attraverso l’animazione ludica, aperto 3 volte la settimana per 2 ore per sede).
3) Counselling (alla coppia, alla famiglia, sostegno alle competenze genitoriali,ai singoli e alle coppie, ai nonni).
4) Mediazione Familiare.
5)Consulenza psicologica e Psicoterapia Familiare.
6) Consulenza Legale.
7) Incontri tematici di gruppo per adulti, per minori e per le coppie.
8) Centro di ascolto sulla violenza di genere.
9) Centro di ascolto per uomini maltrattanti (progetto sperimentale).
10)Progetto Adotta una Famiglia (reperire sul territorio famiglie che si rendono disponibili ad aiutare, affiancandole, nuclei familiari in difficoltà a seguito di attività di formazione per le famiglie, almeno tre giornate).
11) Gruppi di Auto Mutuo Aiuto.