Lega, Salvini: “Bloccati i conti, vogliono distruggerci”. Renzi: “Hanno rubato”

Salvini in conferenza stampa alla Camera annuncia: “Oggi 14 settembre succede una cosa mai successa nella storia repubblicana italiana: per mano della magistratura si prova a mettere fuori legge un partito che rappresenta milioni di cittadini, il terzo partito italiano”. Il leader del Carroccio dice ancora: “Su indicazione della procura di Genova stanno bloccando i conti correnti in sei diverse banche […]

Salvini in conferenza stampa alla Camera annuncia: “Oggi 14 settembre succede una cosa mai successa nella storia repubblicana italiana: per mano della magistratura si prova a mettere fuori legge un partito che rappresenta milioni di cittadini, il terzo partito italiano”.

Il leader del Carroccio dice ancora: “Su indicazione della procura di Genova stanno bloccando i conti correnti in sei diverse banche in Emilia-Romagna, Liguria, Trentino. Al momento non abbiamo soldi per pagare la festa di Pontida, che però si farà”.

“Non c’è alcuna sentenza di condanna, né un verbale né una notifica- attacca Salvini-. C’è una scheggia della magistratura che fa politicaÈ un’opera di distruzione che non gli riuscirà, che grida vendetta. Se pensano di spaventare o fermare la Lega si sbagliano”. Finora con il blocco dei conti “siamo ben oltre il mezzo milione di euro“, precisa Salvini.

“Invece che essere dedicata ai sindaci e alle autonomie, la giornata di Pontida diventerà la giornata della libertà. La faremo anche senza soldi del partito, ce li metteremo di tasca nostra. Do appuntamento lì a chiunque voglia manifestare per la libertà. Il trattamento che ci sta riservando una scheggia di magistratura non lo auguro al mio peggior nemico politico”. Lo dice il segretario della Lega nord.

“Il vecchio sistema sta usando un pezzo di magistratura per provare a bloccare la nostra (e vostra) avanzata, per minacciare e spaventare la Lega. Neanche in Unione Sovietica… Con me, e con voi, hanno trovato le persone sbagliate. Avanti Amici, andiamo a governare, facciamo pulizia e l’Italia riparte“. Lo scrive su facebook Matteo Salvini, segretario Lega Nord.

“Nessuno che dice che c’e’ un partito che ha rubato i soldi del contribuente: e’ la Lega Nord per l’indipendenza della Padania che deve dare 48 milioni di euro allo Stato. Non ne parla nessuno”. Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi, a Frascati, nel corso della festa del Pd. Mentre Matteo Renzi parla a Frascati, alla Camera Matteo Salvini tiene una conferenza stampa in cui lamenta che col blocco dei fondi alla Lega la magistratura “fa politica” e mette “fuori legge” un partito.