Nasce la Carta servizi dei pazienti con disturbi psichiatrici

Nasce la Carta dei Servizi per valorizzare la rete specialistica e integrata dei servizi a tutela dei malati e in applicazione dei LEA. L’hanno realizzata le principali societa’ scientifiche dell’area della salute psichica dei cittadini: la Federazione Italiana degli operatori dei dipartimenti e dei servizi delle dipendenze (FeDerSerD), la Societa’ italiana di psichiatria (SIP) e […]

Nasce la Carta dei Servizi per valorizzare la rete specialistica e integrata dei servizi a tutela dei malati e in applicazione dei LEA. L’hanno realizzata le principali societa’ scientifiche dell’area della salute psichica dei cittadini: la Federazione Italiana degli operatori dei dipartimenti e dei servizi delle dipendenze (FeDerSerD), la Societa’ italiana di psichiatria (SIP) e la Societa’ italiana di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (Sinpia). “Centralita’ della persona, lotta allo stigma, specificita’ e appropriatezza degli interventi sono i cardini della Carta. In una societa’ che ci richiama tutti ad un maggiore impegno a tutela dei nostri giovani e dei malati per disturbi psichiatrici, da uso di sostanze e comportamenti di addiction- scrive la Sinpia in un comunicato- il mondo scientifico si propone con percorsi chiari, applicabili, unitari, a favore dei nostri cittadini”. Tra i punti di azione comune e integrata troviamo: “Criteri diagnostici rigorosi e scientifici, superamento del concetto di doppia diagnosi, presa in carico integrata da parte dei servizi, privilegio alle azioni di approccio e diagnosi precoci, valorizzazione degli interventi di recovery, superamento di una visione frammentata e segmentata per competenze e formazione qualificata e comune”. Si tratta di “un primo fondamentale atto che vedra’ impegnati gli operatori e i professionisti nei territori- chiarisce la Sinpia- e potra’ avere sviluppo se le istituzioni centrali e regionali garantiranno assetti organizzativi e risorse adeguate”. Qui e’ possibile leggere la Carta dei servizi dei pazienti con disturbi psichiatrici e disturbi da uso di sostanze e addiction (http://www.federserd.it/files/novita/RM17_carta.pdf).