Fdi L’Aquila: “D’Alfonso abbandona una nave che sta affondando”

“Se le indiscrezioni fossero confermate, il vergognoso tira e molla che per mesi ha tenuto in ostaggio la politica abruzzese è finalmente terminato”. A dichiararlo è il portavoce al Comune dell’Aquila di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia, che commenta l’ufficializzazione della candidatura al Senato del presidente della Regione Luciano D’Alfonso. “L’ex presidente abbandona una nave che […]

“Se le indiscrezioni fossero confermate, il vergognoso tira e molla che per mesi ha tenuto in ostaggio la politica abruzzese è finalmente terminato”.
A dichiararlo è il portavoce al Comune dell’Aquila di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia, che commenta l’ufficializzazione della candidatura al Senato del presidente della Regione Luciano D’Alfonso.
“L’ex presidente abbandona una nave che sta affondando, lasciando una regione allo sbaraglio, tradendo il mandato che gli era stato conferito dai lettori e con diverse partite ancora aperte che sarà la prossima maggioranza di centrodestra a dover chiudere – attacca l’esponente di Fdi – Sanità, trasporti, servizi sociali: settori cruciali per la vita di una comunità che troppo a lungo sono stati gestiti con approssimazione da una maggioranza che oggi non ha neanche più una guida”.
“Le norme consentono la reggenza al vice presidente – conclude Malafoglia – ma l’Abruzzo non si può permettere che la situazione si protragga per oltre un anno, come dovrebbe essere.
Nulla contro la persona ma il vice presidente in carica, Giovanni Lolli non era candidato nel 2014 e non si capisce bene a che titolo dovrebbe guidare la regione.
L’intero consiglio dovrebbe dimettersi e consentire ai cittadini di tornare alle urne nel più breve tempo possibile: solo così si potrebbe tornare ad avere una maggioranza, che sarà di centrodestra, pienamente legittimata e a vincere le tante sfide che ancora attendono la nostra terra”.