Lavoro, Pezzopane (Pd): “Oggi al via produzione Accord Phoenix”

“Oggi è un giorno importante per L’Aquila e l’Abruzzo: la Accord Phoenix, azienda per il trattamento dei rifiuti elettronici, e in particolare dei cavi elettrici, in un’ottica di economia circolare, ha iniziato la produzione. E’ una sfida iniziata nel 2013, quando tra parlamentari e Regione pensammo a questa possibilità, una scommessa che oggi possiamo dire […]

“Oggi è un giorno importante per L’Aquila e l’Abruzzo: la Accord Phoenix, azienda per il trattamento dei rifiuti elettronici, e in particolare dei cavi elettrici, in un’ottica di economia circolare, ha iniziato la produzione. E’ una sfida iniziata nel 2013, quando tra parlamentari e Regione pensammo a questa possibilità, una scommessa che oggi possiamo dire di aver vinto, importante per il tessuto produttivo dell’Aquila e non solo”. Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, che ha seguito insieme a Massimo Cialente e Giovanni Lolli tutti i passaggi della nascita dell’iniziativa imprenditoriale.
“L’azienda – prosegue Pezzopane – ha goduto del programma ‘Operazione 4% re-start‘ che prevedeva appunto che il 4% delle somme stanziate per la ricostruzione post terremoto a L’Aquila e nei comuni del cratere fossero utilizzate per lo sviluppo economico. La legge Pezzopane sta dando i suoi frutti. Con i 10 miliardi previsti, più finanziamenti privati, è stato quindi possibile pensare ad un’impresa che agisse in un settore innovativo e competitivo. Dopo una storia complicata, fatta anche di burocrazia, di tranelli, di polemiche politiche sterili e vergognose, oggi lo stabilimento ha avviato la produzione. Una bella notizia, un esempio che ci auguriamo possa essere seguito da altri territori e da altri imprenditori. Voglio anche ringraziare Dario Franceschini che con una scelta di grande lungimiranza decise nel 2009 di donare tutti i fondi della legge mancia di spettanza dei deputati Pd al Comune dell’Aquila per l’acquisto del sito dell’ex Finmek, oggi oggetto di nuovi processi di industrializzazione”.