Con la start up Aperegina, la pappa reale diventa integratore per sportivi

Sono già numerosi gli sportivi che hanno deciso di utilizzare il nuovo integratore a base di pappa reale realizzato da Aperegina, tra cui il bronzo olimpico di sciabola Luigi Samele, l’ex pallavolista Maurizia Cacciatori e il cestista italiano ed ex capitano della nazionale Marco Mordente. Un legame profondo quello tra Aperegina e lo sport consolidato […]

Sono già numerosi gli sportivi che hanno deciso di utilizzare il nuovo integratore a base di pappa reale realizzato da Aperegina, tra cui il bronzo olimpico di sciabola Luigi Samele, l’ex pallavolista Maurizia Cacciatori e il cestista italiano ed ex capitano della nazionale Marco Mordente. Un legame profondo quello tra Aperegina e lo sport consolidato dalla sponsorship che legherà la start up abruzzese agli arbitri di basket per i prossimi tre anni e che verrà inaugurata alle Final Eight di Coppa Italia (Firenze, 15-18 febbraio).

“Siamo rimasti colpiti fin da subito dal progetto Aperegina – spiega Gianluca Sardella, presidente AIAP (Associazione Italiana Arbitri Pallacanestro) – perché, oltre a condividere la passione per lo sport vissuto in maniera leale e genuina, ci sentiamo mossi dagli stessi valori: il desiderio di eccellenza, professionalità e rigore. Di Aperegina apprezziamo l’attaccamento a un territorio meraviglioso come l’Abruzzo e il suo contributo al rilancio delle zone terremotate”.

Aperegina è un prodotto unico in Italia. È la prima volta infatti che la pappa reale, secrezione prodotta dalle api operaie con uno straordinario contenuto energetico, viene pensata, sperimentata e testata esclusivamente per gli sportivi. Silvano Calvarese, massimo esperto italiano di pappa reale, insieme a suo figlio Gianpaolo ha affidato lo sviluppo della ricerca all’Università degli Studi di Teramo che, attraverso numerosi test su atleti professionisti, ha rilevato il fantastico apporto energetico del prodotto sia dal punto di vista della performance pura sia dal punto di vista della resistenza alla fatica.

Inoltre, a differenza della maggior parte degli integratori che presentano aggiunte di sostanze chimiche, Aperegina è realizzato esclusivamente con ingredienti al cento per cento naturali e di altissima qualità. I laboratori infatti sono ospitati all’interno della Riserva naturale di Penna Sant’Andrea che è parte a sua volta della “regione verde d’Europa”: l’Abruzzo.

Aperegina è una start up vincitrice di un bando Invitalia per lo sviluppo delle eccellenze proprio del territorio abruzzese colpito dal sisma: una nuova realtà che ha l’ambizione di creare attraverso la ricerca e l’innovazione tecnologica un prodotto senza rivali al mondo, all’interno di un contesto locale che garantisca il contatto con una natura ancora incontaminata.

L’azienda Aperegina è infine già attiva nel sociale con la partecipazione ai progetti powered by Bosch “Allenarsi per il futuro” che ha come obiettivo la lotta alla disoccupazione giovanile e “NEET – Andiamo a vincere” che vede come sfida quella di verificare la potenzialità dei NEET (Not Engaged in Education, Employment or Training).

Il prodotto, al momento utilizzato solo da atleti professionisti, sarà disponibile per tutti a partire da quest’estate.