Maltempo Pescara: continua a piovere, prorogata chiusura scuole

Il sindaco di Pescara Marco Alessandrini ha deciso di prorogare la chiusura delle scuole anche a domani, martedi’ 23 ottobre, “a causa del perdurare delle piogge che cadono incessanti dalla notte scorsa e che hanno provocato allagamenti soprattutto nella zona sud della citta’”. Dopo le polemiche per il ritardo dell’ordinanza di questa mattina, pubblicata dopo […]

Il sindaco di Pescara Marco Alessandrini ha deciso di prorogare la chiusura delle scuole anche a domani, martedi’ 23 ottobre, “a causa del perdurare delle piogge che cadono incessanti dalla notte scorsa e che hanno provocato allagamenti soprattutto nella zona sud della citta’”. Dopo le polemiche per il ritardo dell’ordinanza di questa mattina, pubblicata dopo le 8 quando molti ragazzi erano gia’ a scuola e suscitando polemiche da genitori e opposizione, il sindaco ribadisce: “Siamo consapevoli dei disagi che questa scelta comportera’. Ci preme pero’, come accaduto stamane, dare priorita’ alla sicurezza e dunque abbiamo deciso di prorogare a domani la chiusura, per il perdurare dell’allerta meteo arancione diramata dalla Protezione Civile Regionale e per permettere il controllo delle strutture scolastiche da parte dei nostri tecnici e di quelli della Provincia sulle scuole superiori, dopo la perdurante pioggia che va avanti da ieri sera e considerato che alcune strade sono ad ora impraticabili. Saranno chiusi anche i parchi e giardini comunali. Tra un’ora l’ordinanza sara’ pubblicata sul sito e sui nostri canali social. Pescara- aggiunge il sindaco- e’ stata colpita da un volume eccezionale di acqua caduto nella giornata di oggi sul suo territorio e i bollettini diramati dal Centro Funzionale della Protezione Civile regionale prevedono ancora precipitazioni abbondanti anche nelle prossime ore. Una situazione che stamane ha portato il CF Abruzzo ad aumentare ad arancione il livello di allerta anche per la nottata di oggi e la mattinata di domani, mattinata che verra’ impiegata, come annunciato, per effettuare dei sopralluoghi negli edifici scolastici, al fine di controllare se si sono verificati danni”.