Pensioni, Salvini: “Nell’arco del 2019 ci saranno 3 o 4 finestre”

“Se mi dicono che di botto se ne vanno in pensione centomila persone in settori chiave dell’amministrazione pubblica come le scuole e gli ospedali e’ ovvio che non possiamo consentirlo. Dobbiamo provvedere gradualmente e con giudizio per evitare esodi di massa. Percio’ nell’arco del 2019 ci saranno tre o quattro finestre per procedere a scaglioni. […]

“Se mi dicono che di botto se ne vanno in pensione centomila persone in settori chiave dell’amministrazione pubblica come le scuole e gli ospedali e’ ovvio che non possiamo consentirlo. Dobbiamo provvedere gradualmente e con giudizio per evitare esodi di massa. Percio’ nell’arco del 2019 ci saranno tre o quattro finestre per procedere a scaglioni. Il nostro obiettivo resta comunque quello di quota 41. Gli italiani devono sapere che cosa gli succede e quando. Ma dovremo procedere con cautela per evitare che l’Europa ci crocifigga”. Cosi’ Matteo Salvini a Bruno Vespa per il libro ‘Rivoluzione. Uomini e retroscena della Terza Repubblica’ in uscita da Rai Eri Mondadori il 7 novembre.