Terremoto: sisma sussultorio di magnitudo 4.6 a Ravenna

Tanta paura ma nessuna conseguenza per la popolazione dopo il terremoto di questa notte a Ravenna di magnitudo 4.6. La conferma arriva anche dal vertice in Prefettura tra il capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Angelo Borrelli, l’assessore regionale, Paola Gazzolo, il sindaco della citta’, Michele De Pascale, quello di Cervia, Luca Coffari, il […]

Tanta paura ma nessuna conseguenza per la popolazione dopo il terremoto di questa notte a Ravenna di magnitudo 4.6. La conferma arriva anche dal vertice in Prefettura tra il capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Angelo Borrelli, l’assessore regionale, Paola Gazzolo, il sindaco della citta’, Michele De Pascale, quello di Cervia, Luca Coffari, il prefetto, Enrico Caterino, il direttore dell’Agenzia regionale di protezione civile, Maurizio Mainetti, e le strutture operative. I controlli comunque proseguono e nelle prossime ore saranno forniti ulteriori aggiornamenti sull’esito di quelli nelle scuole, oggi chiuse per precauzione. A Cervia e’ stato possibile procedere gia’ da stamattina alla regolare apertura.
Complessivamente sono stati circa 40 le segnalazioni arrivate ai Vigili del fuoco senza particolari criticita’ e nessuna ha comportato l’inagibilita’ degli edifici. Circa 70 gli interventi realizzati. Neanche da Acer sono arrivate segnalazioni di problemi di stabilita’ sulle case di proprieta’ comunale.
Borrelli si trovava a Rimini per una iniziativa e ha voluto raggiungere in tarda mattinata Ravenna. Durante il summit il prefetto ha fatto un breve riassunto della situazione, ricordando che il sisma si e’ verificato al largo, tra Ravenna e Cervia, a una profondita’ di circa 16 chilometri, con una magnitudo inizialmente valutata 4,9 e poi riclassificata a 4,3. La natura e’ stata sussultoria, per cui i danni sono stati “molto contenuti”. Alla scossa principale ne sono seguite alcune minori.

Fin da subito dopo la scossa sono partiti i contatti telefonici con i sindaci di Cervia e Ravenna: “Lo spavento e’ stato forte ma possiamo dire che i danni sono assolutamente contenuti, quasi irrilevanti”, tira le somme il prefetto, ribadendo che “al momento non sono emerse criticita’ particolari”. Che la paura sia stata tanta, lo conferma il sindaco De Pascale, da subito attivo. “La scossa e’ stata avvertita molto forte e in un primo momento si temevano conseguenze serie. La risposta dei cittadini e’ stata eccezionale”.