Elezioni Abruzzo: il centrodestra stravince, Marsilio governatore

Marco Marsilio stravince le elezioni regionali in Abruzzo con quasi il 50% dei voti. Vittoria netta del centrodestra: il nuovo governatore è di Fratelli d’Italia, stravince con quasi il 50% dei voti. La sinistra con Giovanni Legnini si attesta intorno al 32%, mentre il Movimento 5 stelle crolla: la candidata Sara Marcozzi non arriva al […]

Marco Marsilio stravince le elezioni regionali in Abruzzo con quasi il 50% dei voti. Vittoria netta del centrodestra: il nuovo governatore è di Fratelli d’Italia, stravince con quasi il 50% dei voti.

La sinistra con Giovanni Legnini si attesta intorno al 32%, mentre il Movimento 5 stelle crolla: la candidata Sara Marcozzi non arriva al 20%.

Il dato definitivo dell’affluenza è stato del 53,12%: questa la percentuale degli aventi diritto al voto che ieri in Abruzzo sono andati a votare. Il dato è in calo dell’8,43% rispetto al 61,55 delle regionali del 2014.

“Con questa squadra daremo un futuro all’Abruzzo come meritano gli abruzzesi. Ringrazio tutti i partiti della coalizione con cui abbiamo fatto un lavoro straordinario”. Lo ha detto Marco Marsilio questa notte, quando ancora non aveva la piena certezza di essere il presidente della Regione Abruzzo, ma già si respirava aria di festa.

“E’ una giornata storica per FdI che riesce ad esprimere il suo primo presidente di regione alla guida della coalizione di centrodestra per noi è un grande traguardo siamo orgogliosi di aver proposto questa candidatura che è stata così unificante per il centrodestra. Siamo entusiasti di aver espresso candidatura di Marco Marsilio alla Regione Abruzzo. Candidatura vincente, unificante convincente. Sono stati premiati competenza e coerenza che abbiamo saputo dimostrare in questi mesi e in questi anni. Proporremo per l’Abruzzo un modello che possa essere spendibile anche a livello nazionale: un buon governo di capacità e coerenza”. Lo ha detto questa notte la leader di Fdi, Giorgia Meloni.