Terremoto, Crimi a Pd: “Risarcire vittime? Già nell’agenda di governo”

“Mi fa piacere che dopo 10 anni e troppi governi, il PD si sia accorto di non aver mai preso in considerazione le vittime dei terremoti e i loro familiari superstiti, dopo aver bocciato tutte le nostre proposte quando erano al governo”. Lo dice Vito Crimi sottosegretario con delega alla ricostruzione post terremoto. “Il modo […]

“Mi fa piacere che dopo 10 anni e troppi governi, il PD si sia accorto di non aver mai preso in considerazione le vittime dei terremoti e i loro familiari superstiti, dopo aver bocciato tutte le nostre proposte quando erano al governo”. Lo dice Vito Crimi sottosegretario con delega alla ricostruzione post terremoto. “Il modo di passare dai ‘non fatti’ alle ‘parole’. Peccato che l’idea arrivi- aggiunge- dopo che in questi mesi, nei vari incontri pubblici, ho sottolineato che finora e’ stata finanziata solo la ricostruzione di cose e non di vite, che occorre attenzione ai familiari delle vittime e a coloro che dal terremoto hanno subito danni fisici irreversibili. Sul dolore delle persone e’ spregevole farsi campagna elettorale. Il terremoto e le sue conseguenze sono questioni troppo importanti perche’ chi non ha fatto nulla fino ad ora si arroghi il diritto di aprire bocca solo per avere un minimo di visibilita’”. Crimi conclude: “Lo abbiamo dimostrato con le vittime di Rigopiano che questo governo passa dalle parole ai fatti. E lo faremo anche in questo caso, dalle parole ai fatti, abbiamo gia’ una proposta al vaglio dei tecnici”.