Leone d’Oro per L’imprenditoria: successo per la prima al Senato

Successo la prima al Senato della Repubblica per il Gran premio Internazionale di Venezia, “Leone d’Oro per L’imprenditoria”. La grande intuizione del Presidente Sileno Candelaresi nello stimolare e premiare le eccellenze dell’impresa Italiana affiancandole a volti noti della Tv e del cinema italiano ha trovato sostanziale concretezza e gradito riscontro tra i partecipanti nell’evento celebratosi […]

Successo la prima al Senato della Repubblica per il Gran premio Internazionale di Venezia, “Leone d’Oro per L’imprenditoria”.

La grande intuizione del Presidente Sileno Candelaresi nello stimolare e premiare le eccellenze dell’impresa Italiana affiancandole a volti noti della Tv e del cinema italiano ha trovato sostanziale concretezza e gradito riscontro tra i partecipanti nell’evento celebratosi venerdi 22 Marzo nella prestigiosa ‘Sala Zuccari’ all’interno dello storico Palazzo Giustiniani.

“Dobbiamo essere fieri delle nostre aziende”, ha sottolineato il presidente dell’Ordine del Leone d’Oro della rassegna, il dott. Sileno Candelaresi, titolare di ogni marchio legato alla manifestazione, compreso il celeberrimo Leone d’Oro simbolo della serenissima. “Si tratta, sostanzialmente, di dare una viva testimonianza di come l’imprenditoria nostrana possa uscire dai meri canoni economici per innestarsi su tutti i livelli di promozione sociale. La complessità dello scenario italiano è sotto gli occhi di tutti, e proprio nel settore dove più di ogni altro le nuove generazioni vorrebbero costruire il proprio futuro, la nostra missione è insignire quelle aziende cardine, quelle figure chiave su cui chiunque voglia fare impresa ai nostri giorni deve necessariamente confrontarsi”.

Un pensiero che come abbiamo detto si è tramutato in occasione unica per vedere sfilare e premiare nomi illustri e personalità dello spettacolo, dell’industria e della politica internazionale.

Ed ecco attribuire i primi riconoscimenti all’attore Alessandro Haber, al conduttore Gigi Marzullo, alla giornalista del Messaggero Lucilla Quaglia, al regista Francesco Gagliardi, al regista e scrittore Francesco Antonio Castaldo, al produttore Lele Mora, a Luciano Moggi, alla conduttrice televisiva Veronica Maya, al giornalista Amedeo Goria, al giornalista Matteo De Falco direttore di SKY pesca, al coreografo Garrison, al presidente paralimpico nazionale dott. Luca Pancalli, alla professionista della Comunicazione dott.ssa Tiziana Rocca e alla nota pittrice Cinzia Trabucchi.

Tra i big sopra elencati, le eccellenze dell’imprenditoria “made in Italy”; questi i premiati: Antonio Ferrieri – antica pasticceria napoletana Cuori di Sfogliatella, Anna Serrao – Cartiera Partenope spa, Andrea Petrone – antica distilleria Petrone srl, Berardino Lanza – Cepi Taas srl, Ing. Giuseppe Verri – azienda Agrituristica Casale della Mandria, Dott. Andrea Grasso, Dott. Rocco Crudo, Dott. Carmine D’elia, Dott.ssa Ida Giugliano, Michele Giugliano Ristorante ‘Mimi’ Alla Ferrovia’, Domenico e Francesco Giorgi– Ristorante da Pallotta.

Madrina della serata la splendida giornalista e conduttrice Luz Adriana Sarcinelli.