Terremoto Abruzzo, 120 mln in più per sicurezza scuole

Per le scuole del cratere arrivano altri 120 milioni. A deciderlo il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti nel corso della Conferenza Stato-Regioni che con il decreto riconosce la particolare condizione di criticita’ delle regioni colpite dal sisma nel 2016 e 2017, Abruzzo incluso, e l’assoluta necessita’ di garantire agli studenti dei territori colpiti dal sisma i […]

Per le scuole del cratere arrivano altri 120 milioni. A deciderlo il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti nel corso della Conferenza Stato-Regioni che con il decreto riconosce la particolare condizione di criticita’ delle regioni colpite dal sisma nel 2016 e 2017, Abruzzo incluso, e l’assoluta necessita’ di garantire agli studenti dei territori colpiti dal sisma i livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali a cominciare da quello all’istruzione e allo studio da garantire in ambienti sicuri e idonei. Si tratta di fondi straordinari che si aggiungono a quelli gia’ previsti dalla programmazione ordinaria e a quelle destinate alla ricostruzione post sisma. I 120 milioni, presi da un fondo di interventi per il 2020, sono destinati all’attuazione di messa in sicurezza, adeguamento sismico e la nuova costruzione degli edifici scolastici che ricadono nelle zone sismiche 1 e 2 delle quattro regioni del Centro Italia. A stabilire quali saranno gli interventi in oggetto sara’ un ulteriore decreto che destinera’ i finanziamenti previsti. “Ringrazio il ministro Bussetti, che avevo incontrato di recente e con cui avevo affrontato proprio questo tema ottenendo l’impegno a sanare con risorse straordinarie la vulnerabilita’ sismica delle scuole abruzzesi- commenta Marsilio- Questo primo stanziamento va nella giusta direzione per risolvere situazioni critiche presenti sul nostro territori”.