L’Aquila: l’8 settembre Raid Caterpillar, format di arti contemporanee e cinema-live

Si svolgerà all’Aquila l’8 settembre 2019 la sesta edizione di Raid, il format di arti contemporanee e cinema-live che prevede l’incursione di sei ore di un gruppo d’artisti e registi in un luogo iconico dove creano opere d’arte e film-live. Dalle 11 alle 17 otto artisti creeranno otto opere d’arte in otto punti diversi del centro storico del capoluogo abruzzese. Contemporaneamente cinque registi e una […]

Si svolgerà all’Aquila l’8 settembre 2019 la sesta edizione di Raid, il format di arti contemporanee e cinema-live che prevede l’incursione di sei ore di un gruppo d’artisti e registi in un luogo iconico dove creano opere d’arte e film-live.

Dalle 11 alle 17 otto artisti creeranno otto opere d’arte in otto punti diversi del centro storico del capoluogo abruzzese. Contemporaneamente cinque registi e una regia centrale li seguiranno e gireranno un film sperimentale in diretta streaming visibile sui siti web e social di raidproject.it e di Off Site Art, l’associazione no-profit aquilana promotrice del progetto.

“L’iniziativa è attraente per originalità, spessore e creatività – ha dichiarato il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, che ha la delega alla Cultura – Per questa ragione la Giunta comunale ha approvato una delibera con cui ha formalizzato il proprio sostegno a Raid. Ci è piaciuta l’idea di superare gli schemi consolidati, far correre le energie giovani e innovative, lasciandosi ispirare dalla città in cambiamento. Un plauso a Off Site Art per aver immaginato un’opera d’arte diffusa, godibile dalla comunità, che si unisce al progetto “Off Site Art / ArtBridge per L’Aquila”, che Osa coltiva, sempre con il Comune a fianco, e che ha portato finora alla realizzazione di 60 installazioni sui ponteggi dei cantieri della ricostruzione. Inoltre, la presenza, a supporto di Raid, delle più prestigiose istituzioni accademiche aquilane e di altre città italiane è la testimonianza più tangibile della forza del progetto ed è la migliore garanzia per la sua piena riuscita”.

Dalle ore 11:00 infatti partirà la diretta streaming che svelerà cosa accade in città. Ogni location vedrà cinque registi-live all’opera: le Messe a Fuoco (Cecilia Brugoli e Anita Scianò), Alessio Della Valle con Giovanni Sfarra, e gli aquilani Francesco Paolucci, Diego La Chioma e  Davide Sabatini. La sceneggiatura e la regia centrale è affidata a Veronica Santi.

Ogni regista avrà dunque un canale streaming che si alternerà durante la diretta. Oltre al racconto delle opere in divenire degli artisti, ogni set è stato pensato a quattro mani con la regia centrale, e prevede la partecipazione di attori, performers, critici d’arte e poetry slammers. Tra questi, andranno in scena le performance live e interventi di Alessandro Blasioli, Maria Crispal, Matteo Di Genova e Eugenia Giancaspro e saranno mandati in onda contributi esterni realizzati da Marco D’Antonio, Emiliano Dante, IK Produzioni / SlowNews, Valentina Traini e Arianna Vergari (sede Abruzzo del Centro Sperimentale di Cinematografia), Valeria Tomasulo e Chiara Belingardi, Archivio Media Crew CaseMatte.

 

I luoghi dove gli artisti e i registi si metteranno all’opera sono Piazza del Teatro, la stazione Bus Terminal Lorenzo Natali, il cortile est del MuNDA – Museo Nazionale d’Abruzzo, i Portici di San Bernardino / via Fortebraccio, il sottopassaggio della Fontana Luminosa, Piazza Natali / via Nizza (accanto il dipartimento di Scienze Umane dell’Università dell’Aquila), Collemaggio e l’anfiteatro del Parco del Sole.