Sanità. Pettinari (M5s): “Regione Abruzzo bocciata da Ministero Salute”

“Regione bocciata dal ministero della Salute, troppi ritardi. In nove mesi, del riordino della sanita’ in Abruzzo, promesso e sbandierato dal centrodestra, non c’e’ traccia. L’operato dell’assessore Nicoletta Veri’ e’ stato bocciato”. Per Domenico Pettinari (M5s), vicepresidente del Consiglio regionale, il documento del Tavolo di Monitoraggio uscito il 30 luglio e oggi saltato agli onori […]

“Regione bocciata dal ministero della Salute, troppi ritardi. In nove mesi, del riordino della sanita’ in Abruzzo, promesso e sbandierato dal centrodestra, non c’e’ traccia. L’operato dell’assessore Nicoletta Veri’ e’ stato bocciato”. Per Domenico Pettinari (M5s), vicepresidente del Consiglio regionale, il documento del Tavolo di Monitoraggio uscito il 30 luglio e oggi saltato agli onori delle cronache, dimostra “il fallimento totale della gestione della sanita’ abruzzese. Centrosinistra e centrodestra si alternano alla guida di Regione Abruzzo ma per i cittadini abruzzesi e’ sempre la stessa minestra- ha aggiunto il vicepresidente. Una minestra amara che vede la sanita’ completamente allo sbando e con ritardi non piu’ tollerabili neanche dagli uffici tecnici del ministero”. E sul lavoro della Veri’ ha aggiunto: “I ritardi nella stesura del piano sanitario hanno un peso grandissimo sulla quotidianita’ degli abruzzesi, basta pensare a quelle deroghe al decreto Lorenzin, che il M5S ha faticosamente ottenuto, sugli ospedale di Popoli e Penne. Deroghe che potrebbero scadere prima che arrivi il riordino della Regione e che quindi annullerebbero la possibilita’ di salvare quegli ospedali delle aree interne che sono fondamentali per il servizio sanitario abruzzese. Non e’ piu’ tempo di aspettare- ha concluso Pettinari- la Giunta si impegna solo su questioni di partito lasciando allo sbando gli abruzzesi”.