Brindisi. In 50mila da evacuare per ritrovamento ordigno bellico

“Vorrei tranquillizzare tutti: la bomba ritrovata nei pressi della multisala Andromeda e’ in assoluta sicurezza”. Cosi’ il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in merito all’ordigno bellico ritrovato durante lavori di scavo per l’ampliamento di una multisala nel capoluogo pugliese. Prefettura, Comune ed Esercito sono al lavoro per un piano di evacuazione delle aree circostanti che […]

“Vorrei tranquillizzare tutti: la bomba ritrovata nei pressi della multisala Andromeda e’ in assoluta sicurezza”. Cosi’ il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in merito all’ordigno bellico ritrovato durante lavori di scavo per l’ampliamento di una multisala nel capoluogo pugliese. Prefettura, Comune ed Esercito sono al lavoro per un piano di evacuazione delle aree circostanti che potrebbe interessare circa 50mila persone, pari a circa i due terzi della citta’. “Gli artificieri ci hanno detto che non puo’ esplodere se non per un intervento diretto sull’ordigno. Per questo – aggiunge il sindaco – con un ordinanza ho disposto l’interdizione dell’area. Area che e’ vigilata e protetta dalle forze dell’ordine e polizia locale”. Nulla e’ da temere e tutto e’ sotto controllo. “Nei prossimi giorni si definiranno i piani di evacuazione e le operazioni necessarie per l’intervento degli artificieri per disinnescare l’ordigno”, continua Rossi che sottolinea che “nessuna data e’ stata stabilita per questo intervento”.”Vorrei tranquillizzare tutti: la bomba ritrovata nei pressi della multisala Andromeda e’ in assoluta sicurezza”. Cosi’ il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in merito all’ordigno bellico ritrovato durante lavori di scavo per l’ampliamento di una multisala nel capoluogo pugliese. Prefettura, Comune ed Esercito sono al lavoro per un piano di evacuazione delle aree circostanti