Clima. Roma, Fridays For Future: “Vogliamo giustizia climatica”

“Si vede, si sente, Roma e’ per l’ambiente”. E’ l’urlo che ha risuonato nelle vie della capitale stamattina per il quarto sciopero globale per il clima. Sono, a quanto dicono gli organizzatori della manifestazione, 30mila i partecipanti, tra studenti medi, universitari e famiglie che dietro lo striscione “Block friday-#fridayforfutureroma” – slogan di critica e in […]

“Si vede, si sente, Roma e’ per l’ambiente”. E’ l’urlo che ha risuonato nelle vie della capitale stamattina per il quarto sciopero globale per il clima. Sono, a quanto dicono gli organizzatori della manifestazione, 30mila i partecipanti, tra studenti medi, universitari e famiglie che dietro lo striscione “Block friday-#fridayforfutureroma” – slogan di critica e in contrasto con l’usanza consumistica del black friday- hanno sfilato da piazza della Repubblica fino a piazza del Popolo tutti insieme per dire: “Cosa vogliamo? Giustizia climatica. Quando la vogliamo? Ora!”. La data del 29 Novembre inoltre, e’ stata scelta perche’ cade a ridosso della COP25 (United Nations Climate Change Conference), la conferenza ONU sui cambiamenti climatici che si terra’ dal 2 al 13 dicembre a Madrid. L’intento del movimento e’ quello di far arrivare ai leader politici mondiali il messaggio che e’ importante prendere misure immediate ed efficaci per contrastare la crisi climatica, dopo il fallimento degli accordi di Kyoto e di Parigi. I giovani chiedono alle istituzioni azioni immediate poiche’ senza queste l’emergenza climatica non potra’ che aggravarsi: “cosa aspettate?” grida la piazza.

Foto: NurPhoto.com