“Immigrato”, il nuovo singolo di Checco Zalone in attesa di “Tolo Tolo”

Checco Zalone lancia il suo nuovo singolo dal titolo “Immigrato” in attesa del suo quinto film “Tolo Tolo”, nelle sale dal 1 gennaio 2020. Il video è girato in varie zone della capitale, tra cui piazza Bologna, e l’appartamento in cui vive Zalone si trova nel Palazzo Federici di viale XXI Aprile, lo stesso in […]

Checco Zalone lancia il suo nuovo singolo dal titolo “Immigrato” in attesa del suo quinto film “Tolo Tolo”, nelle sale dal 1 gennaio 2020. Il video è girato in varie zone della capitale, tra cui piazza Bologna, e l’appartamento in cui vive Zalone si trova nel Palazzo Federici di viale XXI Aprile, lo stesso in cui fu ambientato “Una giornata particolare” di Ettore Scola con Marcello Mastroianni e Sofia Loren.
Nel singolo Zalone rappresenta, con il suo stile ironico, la giornata di un italiano medio alle prese con un immigrato e con tutti i luoghi comuni legati a questa figura.

Il testo di “Immigrato”

All’uscita del supermercato

Ti ho incontrato

(“il carrello lo porto io”)

Al distributore di benzina

(“metto io, metto io”)

Monetina

Al semaforo sul parabrezza

C’è una mano nera con la pezza

E ritrovo quel tuo sguardo malandrino che mi dici

“C’ha due euro per panino!”

Immigrato

Quanti spiccioli ti avrò già dato

Immigrato

Mi prosciughi tutto il fatturato

Poi la sera la sorpresa a casa

Al mio ritorno

Ti ritrovo senza permesso nel soggiorno

Ma mia moglie non è spaventata

Anzi

Sembra molto rilassata

E ritrovo quel suo sguardo malandrino

Che faceva quando…

Quella roba lì

La faceva…

Immigrato

Sembra proprio che ti sei integrato

Immigrato

Favorisci pure l’altro lato

Immigrato

Ora dimmi perché mi hai puntato

Potevi andar dal mio vicino pakistano

O a quel rumeno in subaffitto al terzo piano

Ma hai scelto me

Il mio deretano

Dimmi perché

Perché, perché perché perché?

Prima l’italiano!

Immigrato

Chi ha lasciato il porto spalancato?

Immigrato

Ma non ti avevano rimpatriato?

Immigrato

Immigrato