I NOMADI IN CONCERTO AL PREMIO AUGUSTO DAOLIO

I Nomadi tornano ad esibirsi a Sulmona per la cerimonia di chiusura del XI Premio “Un giorno insieme – Augusto Daolio – Città di Sulmona”. La banda, guidata da Beppe Carletti, infatti sarà al teatro comunale “Maria Caniglia” di Sulmona lunedì 28 dicembre 20009, alle ore 21, per rendere onore ai 18 finalisti provenienti da […]

nomadiI Nomadi tornano ad esibirsi a Sulmona per la cerimonia di chiusura del XI Premio “Un giorno insieme – Augusto Daolio – Città di Sulmona”. La banda, guidata da Beppe Carletti, infatti sarà al teatro comunale “Maria Caniglia” di Sulmona lunedì 28 dicembre 20009, alle ore 21, per rendere onore ai 18 finalisti provenienti da tutta Italia che si contenderanno il premio intitolato alla memoria del vocalist dei Nomadi, Augusto Daolio, scomparso nel 1992.Al termine della cerimonia di premiazione i Nomadi si esibiranno dal vivo, nel concerto che chiuderà la loro fortunata tournee teatrale. Alla musica si aggiungerà la solidarietà. In questi mesi i Nomadi sono stati protagonisti di numerose iniziative in favore dell’iniziative terremotate dell’Aquila. Oltre 52 mila euro sono stati raccolti nel concerto realizzato lo scorso 25 aprile al Pala Panini di Modena. Concerto organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Sulmona e il Nomadi fans club “Un giorno insieme” di Sulmona. Inoltre, per volontà di Beppe Carletti, il premio per la miglior voce sarà dedicato alla memoria di Alessandra Cora, la giovane aquilana venuta a mancare durante il terribile sisma dello scorso aprile.

I Nomadi presenteranno i grandi successi come “Dio è morto” e “Io vagabondo” e i brani del nuovo album “Allo specchio”, senza alcun dubbio il capitolo migliore della storia recente del gruppo. Una storia costellata di grandi soddisfazioni come la trionfale partecipazione al Festival di Sanremo 2006, dove hanno conquistato anche un pubblico per loro insolito con il brano “Dove si va”. Eppure il nuovo disco dei Nomadi ha un’aurea magica, un’energia naturale che ha animato tutti i membri della band: dal fondatore Beppe Carletti (tastiere) proseguendo con Danilo Sacco (voce), Massimo Vecchi (voce e basso), Cico Falzone (chitarra), Daniele Campani (batteria) e Sergio Reggioli (violino e percussioni). In questo album il gruppo rock di Beppe Carletti mostra la propria essenza più autentica e pura. L’ impegno sociale coerente fin dal 1963. L’ onestà intellettuale nell’inseguire l’utopia di un mondo governato dal confronto fra opinioni diverse e non dalla dittatura di una sola. L’ amore profondo per la musica condiviso con diverse generazioni di fan attraverso oltre 50 dischi in 46 anni di carriera e soprattutto un’intensa attività live da veri nomadi del rock.