Brindisi: Territorio Provinciale Denuclearizzato

La provincia di Brindisi è stata dichiarata Territorio Provinciale Denuclearizzato. Il consiglio provinciale di Brindisi ha approvato al’unanimità con 24 voti favorevoli l’ordine del giorno con il quale delibera la propria totale contrarietà all’installazione di centrali nucleari nel proprio territorio, anche perché la Puglia si presenta come territorio off limits per qualunque ipotesi di centrale […]

La provincia di Brindisi è stata dichiarata Territorio Provinciale Denuclearizzato. Il consiglio provinciale di Brindisi ha approvato al’unanimità con 24 voti favorevoli l’ordine del giorno con il quale delibera la propria totale contrarietà all’installazione di centrali nucleari nel proprio territorio, anche perché la Puglia si presenta come territorio off limits per qualunque ipotesi di centrale nucleare come sancito dal PEAR che esclude il ricorso al nucleare; di dichiarare il Territorio Provinciale Denuclearizzato contrario quindi a che su tutto il territorio provinciale possano mai sorgere impianti di produzione di energia nucleare, di fabbricazione del combustibile nucleare, di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi, nonché depositi, transito o sosta anche temporanea di materiali e rifiuti radioattivi al fine di tutelare la salute dei cittadini, anche in relazione alla sua vocazione storica, turistica ed economica; di negare, opponendosi con forza, l’installazione di centrali nucleari su tutto il territorio provinciale e di trasmettere la deliberazione al presidente del Consiglio dei Ministri, Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, presidente della Regione Puglia, prefetto di Brindisi, sindaci dei Comuni della provincia di Brindisi, parlamentari e consiglieri regionali della provincia di Brindisi.