Fate vacanze in Abruzzo. Ora

Si è concluso con grande successo e soddisfazione dei partecipanti il giro turistico in Abruzzo di 50 cittadini lombardi. Il viaggio è stato organizzato da Domenico D’Amico, presidente dell’Associazione abruzzese molisana “La Maiella” di Rho (MI) che ha poi accompagnato personalmente il gruppo nel suo tour. I 50  turisti lombardi  hanno soggiornato a Fara San […]

Si è concluso con grande successo e soddisfazione dei partecipanti il giro turistico in Abruzzo di 50 cittadini lombardi. Il viaggio è stato organizzato da Domenico D’Amico, presidente dell’Associazione abruzzese molisana “La Maiella” di Rho (MI) che ha poi accompagnato personalmente il gruppo nel suo tour. I 50  turisti lombardi  hanno soggiornato a Fara San Martino ed  hanno potuto visitare  gran parte dell’Abruzzo chietino e dell’Alto Sangro accolti in quasi tutte le località dalle autorità locali.Un tour intenso che ha consentito ai cittadini lombardi di ammirare le bellezze storiche, ambientali, artistiche, culturali, religiose, turistiche ed enogastronomiche della regione. Le tappe più salienti sono state  Lanciano con il suo interessante centro storico e il Miracolo Eucaristico; Ortona con la Chiesa di San Tommaso, il Museo della Battaglia, il Cimitero Canadese e il Castello (quì il gruppo ha anche partecipato alla inaugurazione della messa in posa all’ingresso della città del carro armato donato dal Canada in memoria dei caduti nella battaglia di Ortona”); Guardiagrele con i suoi lavori artigianali del ferro battuto e del rame; la splendida Pescocostanzo con la sua Chiesa di San Francesco, i lavori artigianali del tombolo e l’arte orafa (poche  sono state le turiste che hanno resistito all’acquisto della famosa “presentosa”. E poi Pietransieri, con omaggio al Sacrario dedicato ai Martiri dei Limmari, vittime della strage nazista, Gessopalena con il suo borgo vecchio accolti ed accompagnati dal Sindaco del Paese, Civitella Messer Raimondo centro medievale con  il Palazzo Baglioni  e il Museo di arte contadina a Palazzo Gattone anche quì accolti dalle autorità locali,  come a Torricella Peligna e, ovviamente, Fara San Martino, con le sorgenti del Verde e i suoi famosi pastifici.

L’Associazione “La Maiella” , autentico ed efficace avamposto dell’Abruzzo in Lombardia, non è nuova a simili iniziative che rappresentano invece una costante da oltre un quarto di secolo tanto che, ogni anno, per sua iniziativa oltre 500 cittadini lombardi trascorrono le loro vacanze estive in Abruzzo. Vale forse la pena di ricordare che  lo scorso anno, ad appena 20 giorni dal tragico terremoto del 6 aprile, l’associazione con lo slogan  “Fate vacanze in Abruzzo. Ora” riuscì a portare due pullman di turisti lombardi in provincia di Chieti con il preciso scopo di sostenere il lavoro e la rinascita della regione in un momento così drammatico e difficile. Non sono da meno le iniziative che l’associazione svolge in Lombardia nella promozione della cultura ( Premio Maiella, mostre d’arte abruzzese e di abruzzesi, conferenze, ecc..) , della storia, e delle tradizioni abruzzesi oltre che della commercializzazione dei prodotti tipici abruzzesi, con Buongusto Abruzzo in Lombardia”, mostre mercato, ed altre iniziative.