L’Aquila, ActionAid: a scuola di monitoraggio civico, martedì 23 maggio

Bambine, bambini e società civile saranno i protagonisti di una giornata dedicata al monitoraggio della ricostruzione aquilana, di cui si parlerà sia attraverso il racconto dei progetti realizzati da ActionAid nelle scuole, sia con una tavola rotonda che metterà a confronto cittadini e istituzioni e che accoglierà la presentazione della piattaforma di monitoraggio civico iMPARO. […]

Bambine, bambini e società civile saranno i protagonisti di una giornata dedicata al monitoraggio della ricostruzione aquilana, di cui si parlerà sia attraverso il racconto dei progetti realizzati da ActionAid nelle scuole, sia con una tavola rotonda che metterà a confronto cittadini e istituzioni e che accoglierà la presentazione della piattaforma di monitoraggio civico iMPARO.

Ad aprire l’iniziativa la sessione “Percorsi di monitoraggio”, durante la quale saranno presentati i risultati di due progetti realizzati nel corso dell’anno scolastico da ActionAid in alcune scuole aquilane, nel quadro del programma L’Italia del futuro. In particolare, saranno proprio gli studenti a raccontare quanto vissuto e realizzato con i percorsi Commissione mensa bambine e bambini e iMPARO – Monitoraggio PArtecipato della RicOstruzione delle scuole aquilane.

Il progetto Commissione mensa ha coinvolto bambine e bambini di quattro scuole primarie dell’Aquila: De Amicis, Rodari, F. Rossi e M. Ventre. Insieme ad ActionAid, gli alunni hanno effettuato un monitoraggio quotidiano degli sprechi alimentari in mensa ed eletto dei rappresentanti chiamati a costituire la Commissione mensa delle bambine e dei bambini aquilani. In qualità di portavoce dei più piccoli sulle decisioni che riguardano il servizio di refezione scolastica, i componenti della Commissione hanno visitato il centro cottura dell’azienda “La cascina” dove, dopo aver osservato tutte le fasi della filiera del cibo servito quotidianamente nella loro mensa – dall’arrivo delle merci fino al trasporto a scuola – hanno riportato domande e consigli emersi durante la fase di monitoraggio dei pasti, con l’obiettivo di migliorare il servizio di refezione e ridurre gli sprechi alimentari. A conclusione del percorso progettuale, i bambini e le bambine, grazie alla collaborazione della condotta locale Slow Food, hanno visitato il mercato contadino per conoscere meglio il cibo del territorio.

Giunto alla sua seconda edizione, iMPARO è un percorso di monitoraggio civico della ricostruzione delle scuole a seguito del sisma del 2009, promosso da ActionAid. È stato condotto da studenti e studentesse delle classi secondarie di primo grado che, attraverso strumenti teorici e ricerca sul campo, hanno raccolto i dati relativi ai cantieri degli edifici scolastici, restituendo la fotografia dello stato attuale della loro ricostruzione. Quest’anno iMPARO ha coinvolto gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rodari e dell’Istituto Comprensivo Mazzini-Patini. Dopo una fase di formazione in aula sull’iter degli appalti pubblici, il progetto ha previsto una fase operativa nella quale gli studenti, ognuno con un ruolo definito – dal fotografo al blogger – hanno visitato il cantiere di una scuola in ricostruzione, intervistandone i responsabili. Tutti i materiali raccolti sono stati progressivamente caricati su una piattaforma online che raccoglie le schede delle scuole oggetto del monitoraggio.

La piattaforma online iMPARO sarà presentata nella seconda parte della giornata, durante la tavola rotonda “Le scuole all’Aquila tra ricostruzione e sicurezza”, alla quale parteciperanno rappresentanti tecnici del Comune dell’Aquila, della Provincia, dell’USRA e dell’USRC insieme a comitati cittadini e associazioni locali. L’incontro costituirà occasione di confronto pubblico tra diversi portatori di interesse, a livello locale e nazionale, sul tema scuole. La piattaforma iMPARO, nata per accogliere i risultati raccolti dal percorso realizzato nelle scuole, si amplia grazie al lavoro di ricerca di ActionAid con l’obiettivo di costituire una vera e propria anagrafe degli edifici scolastici del Comune dell’Aquila, in grado di dettagliare l’avanzamento della ricostruzione e lo stato di sicurezza degli immobili in uso.
Essa si arricchirà dei dati raccolti attraverso il monitoraggio civico degli studenti aquilani nei prossimi anni e si apre alla collaborazione dei cittadini, dei tecnici e della Pubblica amministrazione che, attraverso un form dedicato, potranno contribuire ad ampliare la base dati di ogni edificio scolastico censito.

L’approfondimento nazionale sul tema del monitoraggio degli edifici scolastici sarà a cura di Cittadinanzattiva Onlus che, annualmente, stila il “Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola” fotografando lo stato delle scuole italiane attraverso i dati del monitoraggio civico di circa 150 edifici scolastici in tutta Italia e la lettura di informazioni e fonti ufficiali.

Ancora una volta, parte dall’Aquila il messaggio che la partecipazione della cittadinanza ai processi istituzionali è fondamentale per realizzare e mettere in atto politiche condivise ed efficaci: non a caso sarà proprio L’Aquila ad ospitare dal 6 al 9 luglio la seconda edizione del Festival della Partecipazione<http://www.festivaldellapartecipazione.org/>, organizzato da ActionAid, Cittadinanzattiva e Slow Food Italia, in collaborazione con il Comune dell’Aquila.