Theresa May perde, verso ‘Hung Parliament’

I conservatori di Theresa May non hanno maggioranza: lo indicano i risultati parziali del voto britannico di ieri, convocato dalla premier proprio nella previsione di conquistare nuovo vantaggio sui rivali laburisti. La formazione guidata da Jeremy Corbyn ha invece aumentato i propri seggi in Parlamento, conquistando 33 mandati in più e raggiungendo per ora quota […]

I conservatori di Theresa May non hanno maggioranza: lo indicano i risultati parziali del voto britannico di ieri, convocato dalla premier proprio nella previsione di conquistare nuovo vantaggio sui rivali laburisti.

La formazione guidata da Jeremy Corbyn ha invece aumentato i propri seggi in Parlamento, conquistando 33 mandati in più e raggiungendo per ora quota 265. Fermi a 316 i conservatori, quindi al di sotto della soglia della maggioranza assoluta, fissata a 326.

La ‘Bbc’ titola sull’”Hung Parliament“: un’assemblea senza maggioranza chiara, con la prospettiva di complessi negoziati per la formazione di un governo, per altro decisivo in vista dei negoziati su Brexit.

Formerò un nuovo governo per attuare la Brexit e mantenere il Paese sicuro”. Lo ha detto la premier britannica May, dopo aver incontrato la regina Elisabetta che le ha affidato il compito di formare un nuovo esecutivo, dopo le elezioni di ieri. Dal voto i Tories sono usciti ridimensionati, senza avere la maggioranza dei seggi. Il nuovo governo si formerà con l’alleanza con gli unionisti nordirlandesi del Dup.

Siamo pronti a servire il Paese”. Così il leader laburista Jeremy Corbyn a a Sky News, precisando che il partito d’opposizione è pronto a “mettere in atto” il suo programma dopo il successo elettorale di questa notte. “Un risultato incredibile”, ha detto ma non intende fare “accordi o patti” con altri partiti”.