XVIII Lucania Film Festival: storie di cinema sotto lo sguardo di Giancarlo Giannini

Nella notte delle stelle, la diciottesima edizione del Lucania Film Festival ospiterà un mito del cinema italiano ed internazionale. Giancarlo Giannini, una icona della settima arte, sarà protagonista della serata del 10 agosto al centro Tilt di Marconia di Pisticci nell’ambito della ricchissima programmazione della kermesse di Allelammie, organizzata da Rocco Calandriello. Il direttore artistico […]

Nella notte delle stelle, la diciottesima edizione del Lucania Film Festival ospiterà un mito del cinema italiano ed internazionale. Giancarlo Giannini, una icona della settima arte, sarà protagonista della serata del 10 agosto al centro Tilt di Marconia di Pisticci nell’ambito della ricchissima programmazione della kermesse di Allelammie, organizzata da Rocco Calandriello.

Il direttore artistico della manifestazione, assieme al suo staff ed attraverso importanti sinergie istituzionali e di settore (Regione Basilicata, Comune di Pisticci, Lucana Film Commission e Fondazione Matera 2019), sta ridisegnando i luoghi di Tilt per renderli cittadella del cinema e dei servizi ad esso connessi, in un’ottica votata alla permanenza delle strutture ed all’implementazione dei progetti in tempi dilatati rispetto ai picchi del momento festivaliero.

Negli spazi del Festival, Giannini incontrerà il pubblico, la stampa e gli addetti ai lavori per poi tenere una lectio magistralis sul cinema, che sarà occasione per ripercorrere la sua longeva e ricchissima carriera, una storia artistica densa di premi a cavallo di oltre quattro decenni, a conferma delle enormi capacità di un attore già entrato di diritto nel mito del cinema italiano di tutti i tempi.
Il talk sarà condotto dalla docente Manuela Gieri, titolare della cattedra di storia e teoria del cinema presso l’Università degli Studi di Basilicata.

Nato come attore di teatro, Giannini trova il successo grazie al connubio con la regista Lina Wertmüller. I due, negli anni settanta, firmano fra gli altri “Mimì metallurgico ferito nell’onore”, “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” e “Pasqualino Settebellezze”.
Le interpretazioni fruttano a Giannini una nomination all’Oscar come miglior attore protagonista, due Nastri d’Argento, un David di Donatello e il premio miglior attore al Festival di Cannes, quest’ultimo ottenuto con “Film d’amore e d’anarchia ovvero: stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza”, che conferma anche il feeling artistico con Mariangela Melato.

Affermato doppiatore, Giannini è voce italiana di Jack Nicholson, Al Pacino, Michael Douglas, Gérard Depardieu e Dustin Hoffman. La sua carriera di attore è proseguita con successo anche dopo gli anni d’oro e fino ai giorni nostri grazie alla sua versatilità, che gli ha permesso di interpretare con efficacia ruoli molto diversi fra loro. 
E’ stato diretto, fra gli altri, da Luchino Visconti, Mario Monicelli, Ettore Scola, Dino Risi, Franco Zeffirelli, Ridley Scott. Con quest’ultimo gira “Hannibal”, sequel de “Il Silenzio degli Innocenti” assieme ad Anthony Hopkins e vince il suo primo Nastro d’Argento del nuovo millennio.

Lavora ancora con produzioni hollywoodiane in due episodi di James Bond, nelle interpretazioni di Daniel Craig, “Casino Royale” di Martin Campbell e “Quantum of Solace” di Mark Forster. Nel 2009 ha ricevuto una stella sull’Italian Walk of Fame di Toronto. In carriera ha lavorato a fianco di grandissimi come Anna Magnani, Alain Delon, Marcello Mastroianni, Denzel Washington, Christopher Walken e Mickey Rourke, solo per citarne alcuni.

Al Lucania Film Festival parlerà del cinema, delle sue epoche e dei suoi cambiamenti dal balcone privilegiato di una carriera da star, in un appuntamento imperdibile tanto per gli addetti ai lavori che per il grande pubblico.