Xylella, Italia deferita a Corte Ue per 3mila ulivi non abbattuti

La Commissione europea trascina l’Italia davanti la Corte di giustizia dell’Ue per non aver risolto la questione della xylella fastidiosa, il batterio ritenuto responsabile del disseccamento degli ulivi. La decisione verra’ ufficializzata domani, giorno di adozione formale del pacchetto mensile di infrazioni, ma il collegio dei commissari e’ dell’opinione che le autorita’ italiane, nonostante i […]

La Commissione europea trascina l’Italia davanti la Corte di giustizia dell’Ue per non aver risolto la questione della xylella fastidiosa, il batterio ritenuto responsabile del disseccamento degli ulivi.
La decisione verra’ ufficializzata domani, giorno di adozione formale del pacchetto mensile di infrazioni, ma il collegio dei commissari e’ dell’opinione che le autorita’ italiane, nonostante i continui richiami, non abbiano compiuto le misure necessarie per arginare il problema.
Bruxelles contesta la mancata eradicazione di circa 3.000 piante, e per questo e’ pronta a portare il caso ai giudici di Lussemburgo.