Smog: bonus a chi rottama vecchia auto

Un bonus di 2.000 euro e uno sconto di altri 2.000 euro a tutti coloro che nel 2019 compreranno una nuova auto decidendo di rottamare quella vecchia da oltre 10 anni. E’ la proposta avanzata questa mattina al Governo dal centro studi Promotor di Bologna in una conferenza stampa a Milano su “la situazione e […]

Un bonus di 2.000 euro e uno sconto di altri 2.000 euro a tutti coloro che nel 2019 compreranno una nuova auto decidendo di rottamare quella vecchia da oltre 10 anni. E’ la proposta avanzata questa mattina al Governo dal centro studi Promotor di Bologna in una conferenza stampa a Milano su “la situazione e le prospettive dell’economia e del mercato automobilistico italiano”. La proposta vuole andare incontro soprattutto a quegli automobilisti che, con le nuove limitazioni al traffico imposte per la tutela dell’ambiente, si trovano impossibilitati a guidare le loro vecchie macchine. L’idea ricalca i primi incentivi alla rottamazione che furono in vigore nel 1997 e che “ottennero ottimi risultati senza oneri per lo Stato, dato che l’aumento del gettito Iva e delle tasse di immatricolazioni sulle auto vendute in piu’ copri’ completamente il costo dell’erogazione del bonus”. In quel periodo anche “la domanda di autoveicoli, sospinta dagli incentivi pubblici alla rottamazione, ha contribuito in modo significativo all’espansione dell’attivita’ economica”, contribuendo alla crescita del Pil. Secondo le stime di Promotor l’incentivo potrebbe portare a un aumento intorno a 0,4% punti percentuali. “La nostra proposta- dichiara Quagliano- non e’ motivata dall’esigenza di sostenere le vendite di autovetture perche’ il mercato automobilistico gode di discreta salute”. L’idea invece “e’ motivata dall’esigenza di supportare gli automobilisti, spesso a basso reddito, che possiedono una vettura di oltre 10 anni di anzianita’ e che hanno necessita’ di sostituirla per evitare le limitazioni al traffico imposte per motivi ambientali”.