Cesare Battisti: finita la latitanza in Bolivia

L’Interpol ha catturato in Bolivia, a Santa Cruz, Cesare Battisti. L’operazione è stata resa possibile grazie al grande lavoro  delle Forze dell’Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l’Interpol, l’AISE. Il titolare del Viminale ringrazia “di cuore il presidente Jair Bolsonaro e al nuovo governo brasiliano per il mutato clima politico che, insieme a un […]

L’Interpol ha catturato in Bolivia, a Santa Cruz, Cesare Battisti. L’operazione è stata resa possibile grazie al grande lavoro  delle Forze dell’Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l’Interpol, l’AISE.

Il titolare del Viminale ringrazia “di cuore il presidente Jair Bolsonaro e al nuovo governo brasiliano per il mutato clima politico che, insieme a un positivo scenario internazionale dove l’Italia è tornata protagonista, hanno permesso questo successo atteso da anni, grazie alle Autorità boliviane e alla collaborazione di altri Paesi amici”.

A confermare l’arresto di Battisti e’ stato alle 3 e 25 della notte Filipe Martins, consigliere del presidente della repubblica Jair Bolsonaro sulle questioni internazionali.

Battisti, pedinato da giorni, e’ stato catturato e non ha opposto resistenza. L’ex terrorista si era fatto crescere il pizzo e i baffi (nelle foto dopo la cattura).