Sanità Abruzzo. Parte progetto “Autism Friendly Abruzzo” per l’accoglienza

Facilitare l’inserimento sociale di chi e’ affetto da disturbi dello spettro autistico migliorando la loro vita e ottimizzando gli obiettivi dei percorsi terapeutici-assistenziali nel vivere quotidiano. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa ‘Autism Friendly Abruzzo’ sottoscritto oggi dall’assessore alla Sanita’ Nicoletta Veri’ e la presidente dell’associazione Angsa Onlus Alessandra Portinari. Un progetto in quattro fasi […]

Facilitare l’inserimento sociale di chi e’ affetto da disturbi dello spettro autistico migliorando la loro vita e ottimizzando gli obiettivi dei percorsi terapeutici-assistenziali nel vivere quotidiano. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa ‘Autism Friendly Abruzzo’ sottoscritto oggi dall’assessore alla Sanita’ Nicoletta Veri’ e la presidente dell’associazione Angsa Onlus Alessandra Portinari.
Un progetto in quattro fasi che punta a garantire un inserimento sociale non traumatico per chi e’ affetto da disturbi dello spettro autistico, cosi’ da migliorare la qualita’ di vita e ottimizzare gli obiettivi dei percorsi terapeutici-assistenziali fuori dalla mura domestiche. La creazione della rete e’ dunque il primo passo per ottenere il riconoscimento di ente, negozio o associazione ‘Autism Friendly Abruzzo’. A questa seguira’ la formazione del personale al fine di dotarlo, attraverso servizi e attivita’, di un livello base di conoscenze sul comportamento da adottare nell’accoglienza anche attraverso l’adeguamento degli spazi fisici. Sara’ quindi fornito il kit identificativo ‘Autism Friendly Abruzzo’ dotando il soggetto coinvolto del logo, un cartello e un vademecum formativo sui comportamenti corretti da seguire in caso di accoglienza di un soggetto autistico, da esporre cosi’ da rendersi identificabile. Infine la creazione di una mappa speciale della regione Abruzzo che identifichi gli esercizi commerciali dove anche chi e’ affetto da autismo puo’ trovare un ambiente confortevole.
“Per oltre trent’anni- ha sottolineato Veri’- mi sono occupata di questa tematica. Sono orgogliosa di dare il mio contributo e come Regione faremo di tutto perche’ il progetto riesca coinvolgendo le Asl sia a livello territorialmente che a livello ospedaliero” nel pieno spirito del Piano operativo regionale sui disturbi dello spettro autistico approvato il 24 giugno dalla Giunta regionale. Alla firma dell’accordo hanno partecipato anche Gemma Andreini, presidente della Commissione regionale Pari Opportunita’ e della Fidapa, oltre a rappresentanti del mondo della scuola e dell’assistenza.